Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca

Addio Maestro: è morto Franco Battiato, leggenda della musica

Il cantautore, compositore, musicista, regista e pittore si è spento a 76 anni. Fece il suo ingresso nella giunta guidata dal governatore Rosario Crocetta e rimase in sella al Turismo per cinque mesi tra il 2012 e il 2013

E' morto Franco Battiato. Cantautore, compositore, musicista, regista e pittore, aveva da poco compiuto 76 anni. Era stato assessore regionale alla Cultura e al Turismo per appena cinque mesi a cavallo tra il 2012 e il 2013. Fece il suo ingresso nella giunta guidata dal governatore Rosario Crocetta: una nomina che fece storcere la bocca a molti anche per la sua grande difficoltà a seguire da vicino i lavori a causa dei (troppi) impegni musicali.  Il cantautore etneo si è spento questa mattina nella sua residenza come ha reso noto la famiglia. I funerali avverranno in forma privata. 

Nato il 23 marzo 1945, a Ionia in provincia di Catania, Battiato è stato un maestro della musica italiana. Aveva compiuto 76 anni lo scorso marzo. Sulle sue condizioni di salute vigeva il massimo riserbo ormai da anni. Battiato si era infatti ritirato dalle scene e su di lui si erano rincorse voci su una sua presunta malattia, con tanto di foto rubate della sua casa di Milo, ai piedi dell’Etna.

Questo il ricordo di Musumeci: "Battiato è stato poeta e cantore della Sicilia, Maestro geniale e poliedrico, uomo fuori dagli schemi. Indissolubilmente legato alla sua Ionia e all’Etna, continuerà per sempre a rappresentare la nostra Isola, con musica e poesia che hanno segnato la vita di tutti noi. '... Sì che cambierà, vedrai che cambierà...'". Così invece l'assessore Samonà: "Un artista immenso, un uomo libero, un cercatore di verità. Franco Battiato rappresenta nel panorama musicale italiano un esempio unico, irripetibile, che ha lasciato un segno che non si potrà cancellare. Fra i cantautori è stato di certo il più grande".

E oggi per salutare Battiato è stata organizzata una iniziativa dall'Arci Catania: "Alle 19 in punto, spalanchiamo le finestre delle nostre case, degli uffici, dei negozi. Accendiamo gli stereo, alziamo il volume dei telefonini, mettiamo al massimo gli amplificatori e facciamo suonare contemporaneamente la musica del Maestro Franco Battiato. Facciamo viaggiare in cielo le sue note, le sue parole. Per un saluto collettivo, lasciamo suonare i palazzi, le strade, le piazze, i monumenti".

articolo modificato alle 15.30 del 18 maggio 2021// aggiunto commetno Musumeci

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio Maestro: è morto Franco Battiato, leggenda della musica

MessinaToday è in caricamento