Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Il Covid si porta via Corrado Lauretta, giornalista e poeta underground che amava i pezzi e le pizze

E' morto nel tardo pomeriggio di ieri, all'ospedale Papardo. Noto per la sua attività di cronista ma anche come proprietario della pizzeria in Piazza del Popolo aveva fondato il “Club dei mentecatti” e il periodico di desistenza umana “I messinesi”

E' morto nel tardo pomeriggio di ieri, all'ospedale Papardo, Corrado Lauretta, l'ex proprietario della Pizzeria in piazza del Popolo che poi è stata rilevata da Iyad di cui ora porta il nome. Personaggio estroverso, amante della poesia e della letteratura di strada, Corrado Lauretta (nella foto) era molto conosciuto in città. Trent'anni fa era riuscito a coronare il sogno della sua vita: diventare giornalista professionista. Il praticantato, dopo aver lasciato la gestione della pizzeria di piazza del Popolo lo aveva svolto nella redazione di viale San Martino del Giornale di Sicilia, dove la testata palermitava che all'epoca editava cinque pagine di cronaca su Messina, aveva una sede.

Lauretta2-2A battezzarlo nella sua nuova professione, era stato un suo affezionato cliente: Giuseppe Mazzone, giornalista catanese piombato a Messina per coordinare le attività della redazione. Lauretta si era impegnato per anni a scrivere “pezzi” di cronaca bianca e cronache politiche ma alla lunga, l'attività di redazione, cominciava a stragli stretta fino a quando non ha deciso di tornare alla precedente attività, il pizzaiolo, abbandonando definitivamente la professione giornalistica. Ha aperto così un nuovo locale sempre nella zona di piazza Trombetta ma non ha mai perso la sua passione per la scrittura e la poesia. Fondatore de “Il club dei mentecatti”  e del periodico di “desistenza” umana “I Messinesi”, ha pubblicato alcuni libri di poesia undergrund su modello Raymond Carver, il minimalista scrittore statunitense. In questa sua nuova avventura, una agorà letteraria, lo accompagnavano gli amici di sempre, Ubaldo Smeriglio - morto prematuramente lo scorso anno dopo una breve malattia - e Giuseppe Mazzone, autore di testi teatrali e romanzi, anche lui deceduto appena un anno fa.

Lauretta se l'è portato via il Covid, a soli 68 anni. Ciao Corrado.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Covid si porta via Corrado Lauretta, giornalista e poeta underground che amava i pezzi e le pizze

MessinaToday è in caricamento