Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

E' morto il giornalista Ubaldo Smeriglio, una vita per la scrittura e l'arte

A soli 52 anni ci lascia l'addetto stampa del Gruppo Franza che fu direttore de L'isola. I funerali domani alla chiesa di S. Maria di Gesù a Provinciale

Ubaldo Smeriglio

Ha detto “sto bene” fino all’ultimo giorno. Ma chi lo conosceva sapeva che stava affrontando con coraggio gli ultimi giorni della sua vita.

E’ morto a soli 52 anni il giornalista Ubaldo Smeriglio, addetto stampa del Gruppo Franza.

Smeriglio aveva cominciato i suoi primi articoli sul settimanale Centonove, dopo si avventurò nell’iniziativa giornalistica del settimanale l’Isola, promossa dall’imprenditore Giovanni D’Andrea negli anni della Tangentopoli che vide tra i protagonisti il pm di Mani Pulite Angelo Giorgianni.

In seguito ad un passaggio di testimone con Giuseppe Ramires, Ubaldo Smeriglio assunse il ruolo di direttore responsabile.

Appassionato di letteratura noir si era affiancato al gruppo “Botteghe editoriale” promosso da Corrado Lauretta e Giuseppe Mazzone per conto dei quali aveva editato alcune pubblicazioni.

Lui stesso scrittore “maledetto”, amava Hemingway e la pittura.

Dopo una parentesi di riflessione dalla professione giornalistica, è stato chiamato da Vincenzo Franza al fianco del responsabile delle comunicazioni esterne  di Caronte&Tourist Tiziano Minuti per curare l’ufficio stampa del Gruppo Franza per il quale ha ideato anche una serie di iniziative culturali come “Onde sonore”.

Nell’ultimo periodo è andato di frequente a Milano, dopo avere scoperto la sua malattia e ha affrontato con coraggio la situazione sottoponendosi al ciclo di cure che svolgeva puntualmente al Papardo di Messina.

I funerali si svolgeranno domani alle 15 alla chiesa di S. Maria di Gesù a Provinciale. Alla famiglia le condoglianze di MessinaToday.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto il giornalista Ubaldo Smeriglio, una vita per la scrittura e l'arte

MessinaToday è in caricamento