Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Morto dopo l'intervento per dimagrire, indagati tre medici del Policlinico

Domani l'incarico al medico legale che dovrà effettuare l’autopsia sulla salma di Gianluca Crisafulli, il muratore di 45 anni di Barcellona, moto per complicazioni in seguito ad un bendaggio gastrico

Sarà conferito domani l'incarico al medico legale che dovrà effettuare l’autopsia sulla salma di Gianluca Crisafulli, il muratore di 45 anni di Barcellona, deceduto venerdì scorso nel reparto di Terapia intensiva della struttura universitaria per le complicazioni insorte a seguito dell'intervento chirurgico di “bendaggio gastrico” per il trattamento dell'obesità.

Nel registro degli indagati sono stati iscritti, con l'ipotesi di reato di concorso in omicidio colposo, tre medici che avrebbero composto l'equipe che ha effettuato l'intervento chirurgico e gli interventi successivi per tentare di salvare il paziente quando le sue condizioni si sono ulteriormente aggravate.

I familiari hanno presentato denuncia per accertare l’eventuale sussistenza di profili di responsabilità da parte dei medici, le indagini sono condotte dal sostituto procuratore Rosanna Casabona. I familiari nella denuncia riferiscono che “ Il congiunto presentasse e lamentasse dolori lancinanti nella parte in cui era stato operato”. Adesso sarà l’esame autoptico a chiarire le cause del decesso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto dopo l'intervento per dimagrire, indagati tre medici del Policlinico

MessinaToday è in caricamento