rotate-mobile
Cronaca

Contrasto al traffico illecito di migranti, consegnate all'Arsenale Militare di Messina due unità navali

Le motovedette consegnate alle autorità libiche nell'ambito del progetto europeo Sibmmil saranno al centro e di controllo delle frontiere

Per contrastare i traffici illegali di migranti, nell'ambito del progetto "Support to integrated Border and Migration Management in Lybia Sibmmil" dell'Unione Europea, sono state consegnate ieri presso l'Arsenale Militare di Messina due unità navali "Classe Currubia" alla delegazione tecnica della Guardia Costiera libica.

Le due imbarcazioni, dopo le operazioni di refitting e rimessa in efficienza da parte delle maestranze dell'Agenzia Industrie Difesa, rientrano nell'intesa tecnica stipulata tra il Ministero dell'Interno - dipartimento della Pubblica Sicurezza - Direzione centrale dell'Immigrazione e della Polizia delle Frontiere e l'Agenzia Industrie Difesa.

La cerimonia di consegna delle imbarcazioni, preceduta dalla firma del verbale ufficiale, ha avuto luogo alla presenza dei rappresentanti della Direzione generale della Politica di vicinato e dei negoziati di allargamento della Commissione Europea, della Direzione centrale dell'Immigrazione e Polizia delle Frontiere, delle commissione tecnica libica, dell'Agenzia Industrie Difesa e della Guardia di Finanza.

Le motovedette consegnate alle autorità libiche nell'ambito del progetto europeo Sibmmil saranno al centro e di controllo delle frontiere, consentendo alla Guardia Costiera libica di supportare le operazioni europee di messa in sicurezza delle acque del Mediterraneo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrasto al traffico illecito di migranti, consegnate all'Arsenale Militare di Messina due unità navali

MessinaToday è in caricamento