menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto repertorio

Foto repertorio

Nuova ordinanza Movida, la chiusura dei locali slitta alle 2

Resta confermato il divieto di somministrare alcolici da asporto dalle 20. Ecco cosa cambia da stasera

A partire dalle 20 di questa sera, venerdì 19 giugno, entrerà in vigore la nuova ordinanza Movida che allenterà alcune  restrizioni ma manterrà salde alcune limitazioni. L'ordinanza firmata ieri sera  dal vicesindaco Salvatore Mondello resterà in vigore fino alle 24 del prossimo 30 giugno.

Dopo le agitazioni dei giorni scorsi che hanno visto protagonisti i gestori dei locali messinesi costretti ad abbassare le saracinesche all’1,30, nella nuova ordinanza  è prevista per tutti i giorni della settimana l’apertura dalle ore 06  con chiusura che slitta alle 2. Per i soli esercizi di ristorazione, è consentita mezz’ora di tolleranza per lo smontaggio degli arredi.

Restano confermati il divieto di sommistrare alcolici da asporto dalle  20 e il divieto di consumare bevande alcoliche su aree pubbliche compresi parchi, giardini, spiagge pubbliche, arenili, area di mercato, torrenti e ville aperte al pubblico dalle ore 20 fino alle ore 8. Divieto che vale anche per i distributori automatici di alcolici.

Resta consentita la somministrazione di bevande alcoliche per le attività di ristorazione /attività di somministrazione di alimenti e bevande, quali ristoranti, trattorie, pizzerie, pub, self-service, bar, pasticcerie, gelaterie, rosticcerie solo all’interno dei locali e nelle aree esterne in concessione (plateatici e/o dehors) fino alle ore 01,30. Stesse regole anche per le attività balneari .Per quanto riguarda musica e diffusione della musica all’esterno dei locali e nelle attività balneari  tutto deve concludersi entro le ore 00,30 nei giorni dal lunedì al giovedì, ed entro le ore 01,00 invece  nei giorni dal venerdì alla domenica.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Divano, come scegliere quello giusto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento