Cronaca

Movida, nuovo giro di vite del Comune: locali aperti fino alle 2 e stop al consumo di alcol

L'ordinanza in vigore fino al 14 luglio. I divieti dopo le violazioni riscontate nelle ultime settimane e il consumo di bevande alcoliche da parte di giovanissimi. Previsti maggiori controlli delle forze dell'ordine

Dopo il caos che ha contraddistinto le prime settimane di movida dopo il lockdown, fatte di risse e consumo smodato di alcolici anche tra ragazzini, Palazzo Zanca corre ai ripari. Il vicesindaco Salvatore Mondello ha firmato la proroga dell'ordinanza con cui si limita l'apertura dei locali durante la notte e si vieta il consumo di bevande alcoliche su area pubblica.

Alcol ai minorenni, arriva la prima multa ai genitori

Il primo giro di vite era stato adottato lo scorso 18 giugno nel rispetto delle misure anti-coronavirus, Ma in quel periodo sono state riscontrate, nonostante la la proroga all'orario di chiusura dall'1.30 alle 2,  numerose violazioni alle prescrizioni impartite, in particolar modo sono state accertati assembramenti, superamenti dei limiti di capienza dei locali con conseguente violazione delle disposizioni in tema di distanziamento sociale. Le  violazioni  hanno riguardato la vendita di alcool ai minorenni ed al divieto di vendita di alcol al di fuori dei locali commerciali negli orari previsti dall'ordinanza.

Botte da orbi in via Garibaldi, tra i feriti anche i poliziotti
 

Le nuove regole

1) Tutte le attività di ristorazione/attività di somministrazione di alimenti e bevande, quali - a titolo esclusivamente esemplificativo e non esaustivo - ristoranti, trattorie, pizzerie, pub, self-service, bar, pasticcerie, gelaterie, rosticcerie e similari, oltre che l’attività di asporto ai chioschi e gli automezzi attrezzati ed autorizzati sul territorio comunale per la vendita di panini, sono tenuti a rispettare i seguenti orari: - Apertura dalle ore 06,00; - Chiusura alle ore 02,00; Per i soli esercizi di ristorazione, è consentita mezz’ora di tolleranza per lo smontaggio degli arredi.

2) E’ fatto divieto dopo le ore 20,00 fino alle ore 08,00 di consumare bevande alcoliche di qualsiasi gradazione su area pubblica o privata ad uso pubblico compresi parchi, giardini, spiagge pubbliche, arenili, area di mercato, torrenti e ville aperte al pubblico;

3) E’ fatto divieto per i distributori automatici di vendere bevande alcoliche di qualsiasi gradazione dalle ore 20,00 fino alle ore 08,00

4) Resta consentita la somministrazione di bevande alcoliche per le attività di ristorazione /attività di somministrazione di alimenti e bevande, quali - a titolo esclusivamente esemplificativo e non esaustivo - ristoranti, trattorie, pizzerie, pub, self-service, bar, pasticcerie, gelaterie, rosticcerie solo all’interno dei locali e nelle aree esterne in concessione (plateatici e/o dehors) fino alle ore 01,30;

5) Le esecuzioni musicali e la diffusione della musica all’esterno dei locali e nelle attività balneari e complementari devono cessare entro le ore 00,30 nei giorni dal lunedì al giovedì, ed entro le ore 01,00 nei giorni dal venerdì alla domenica. 6) Le attività balneari sono tenute al rispetto degli orari di chiusura ed al rispetto delle disposizioni della presente ordinanza in merito al divieto di somministrazione di bevande alcoliche; 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida, nuovo giro di vite del Comune: locali aperti fino alle 2 e stop al consumo di alcol

MessinaToday è in caricamento