rotate-mobile
Cronaca Lipari

Violazioni del codice della strada, 31 mila euro di multe e 193 punti decurati

L'esito dei controlli straordinari dei Carabinieri

Nel fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Milazzo hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nelle isole Eolie. I militari della Stazione Carabinieri di Lipari e della squadra motociclisti del Nucleo Operativo Radiomobile hanno condotto un’attività finalizzata al contrasto del fenomeno della circolazione di veicoli sprovvisti di copertura assicurativa e guida di ciclomotori senza l'uso del casco protettivo. 

Nel corso dei servizi effettuati nel centro abitato di Lipari sono state sottoposte a controllo 255 vetture e 291 persone, elevando 59 contravvenzioni al Codice della Strada riguardanti, soprattutto le violazioni che mettono in serio rischio i pedoni e gli automobilisti, come il mancato uso del casco, l’utilizzo del cellulare alla guida, circolazione con veicolo privo di copertura assicurativa e/o con caratteristiche costruttive alterate, la guida con patente scaduta e/o mai conseguita, mancata revisione del veicolo e mancanza di documenti di circolazione e guida, per un totale di 31.000 euro e 193 punti decurtati sulle patenti di guida.

In particolare sono stati posti sotto sequestro amministrativo, poichè privi di copertura assicurativa 31 mezzi, di cui 16 autoveicoli, 1 autocarro, 1 furgone, 3 motocicli e 10 ciclomotori. Infine sono stati eseguiti 10 fermi amministrativi di veicoli a due ruote per mancato uso del casco protettivo. 

I servizi di controllo straordinario del territorio, che si aggiungono alle quotidiane attività di pattugliamento delle Stazioni dell’Arma competenti sulle isole Eolie, saranno costantemente ripetuti al fine di assicurare un’efficace azione preventiva e di contrasto agli atti illeciti e a tutti i comportamenti che pregiudicano la tranquillità e la bellezza di quei territori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violazioni del codice della strada, 31 mila euro di multe e 193 punti decurati

MessinaToday è in caricamento