Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus e commercianti furbetti, prodotti igienizzanti venduti senza esibire il prezzo: multati supermercati e farmacie

Il blitz della polizia municipale per le vie della città. Per gli esercenti che hanno violato la legge è scattata una sanzione di 860 euro

Anche a Messina in questi giorni è assalto ai prodotti igienizzanti da parte dei cittadini allarmati dal possibile contagio del coronavirus. Ma l'aumento esponenziale della richiesta ha spinto alcuni commercianti a vendere tali prodotti senza specificare il prezzo reale.

A scoprirlo sono stati gli uomini della polizia municipale sezione Specialistica-Commerciale. Gli agenti hanno controllato tre supermercati, un negozio specializzato nella vendita di igienizzanti e sei farmacie. L' attenzione è stata posta per prodotti igienizzanti, accertando che quelli da banco erano posti negli espositori omettendo di indicare al consumatore finale il reale prezzo di vendita.

Considerato che anche per le farmacie e parafarmacie esiste l’obbligo di esposizione al pubblico del cartellino sui prezzi è scattata la contravvenzione con una sanzione di 860 Euro. La Municipale ha poi avvertito i commercianti che in caso di riscontrata recidività si disporrà la chiusura dell’esercizio per 20 giorni.

Gli accertamenti coordinati dal comandante Giovanni Giardina, sotto espressa indicazione dell’assessore Musolino e con la costante supervisione del Sindaco, proseguiranno nei prossimi giorni in modo capillare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus e commercianti furbetti, prodotti igienizzanti venduti senza esibire il prezzo: multati supermercati e farmacie

MessinaToday è in caricamento