rotate-mobile
Cronaca

Ufficiale l'intitolazione del Museo a Maria Accascina, venerdì la cerimonia

Il 29 marzo scorso l’assessore regionale dei beni culturali e dell’identità siciliana aveva firmato il decreto

Il Museo di Messina è ufficialmente intitolato a Maria Accascina. Venerdì alle 18,30 in programma la cerimonia di intitolazione e sabato 6 aprile alle 21 verrà reso omaggio alla figura della grande storica dell’arte con lo spettacolo "la tenacia di Maria"

Il 29 marzo scorso l’assessore regionale dei beni culturali e dell’identità siciliana ha firmato il decreto di intitolazione a colei che fu direttrice del Museo Nazionale di Messina dal 22 settembre 1949 al 12 marzo 1963 e alla cui instancabile e tenace opera si deve la prima significativa apertura al pubblico avvenuta il 6 giugno 1954.

La proposta di intitolazione del museo a Maria Accascina, avanzata dalla direzione del museo a settembre del 2023, ha trovato la condivisione del governo regionale che ha espresso il proprio apprezzamento stante l’indiscutibile rilevanza della figura dell’insigne studiosa.

Venerdì 5 aprile l'assessore regionale ai beni culturali Francesco Scarpinato e il direttore del Museo Orazio Micali, alla presenza delle autorità civili e militari, renderanno ufficiale l’intitolazione con una breve cerimonia nel corso della quale la professoressa Concetta Di Natale terrà una lectio magistralis su Maria Accascina, direttrice del Museo Nazionale di Messina e grande storica dell’arte italiana, curatrice di musei e di numerose mostre.

“Abbiamo portato a termine un impegno assunto con l’intera cittadinanza messinese il giorno dell’inaugurazione della mostra sul terremoto del 1908, rendendo doveroso omaggio alla direttrice, alla studiosa, alla donna che con tenacia e instancabile impegno ha trasformato ciò che era un indistinto accumulo di opere e depositi provenienti dalla città distrutta in uno dei più importanti musei italiani. La Regione siciliana e l’assessorato che dirigo sono onorati di poter intitolare un grande museo, quale è quello di Messina, a un’importante figura della storia dell’arte e nello stesso tempo grande funzionaria della pubblica amministrazione”, queste le parole dell’Assessore regionale dei beni culturali, Francesco Scarpinato.

A proposito di Cultura il Teatro greco di Tindari, il Teatro Vittorio Emanuele II e il Palazzo della cultura di Messina vengono dichiarati monumento nazionale. 

"È quanto prevede la proposta di legge sui teatri in discussione alla Camera dei deputati. Un riconoscimento importante per tre pezzi di storia del nostro territorio, eccellenze conosciute e stimate a livello nazionale e internazionale. Luoghi che negli anni hanno ospitato migliaia di spettatori, grandi artisti, eventi teatrali, culturali, musicali, e tanto, tanto altro. Una grande soddisfazione per la comunità messinese, per tutti i cittadini della Provincia, per chi ha la possibilità di vivere quotidianamente queste perle di rara bellezza”. Così Matilde Siracusano, sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento e deputata messinese di Forza Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ufficiale l'intitolazione del Museo a Maria Accascina, venerdì la cerimonia

MessinaToday è in caricamento