rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Covid, stretta dei carabinieri sui medici no vax: denunce anche a Messina

L'operazione dei Nas su tutto il territorio nazionale che ha scoperto 281 professionisti a lavoro pur non essendo vaccinati

Risultavano sospesi perchè sprovvisti di vaccino, ma continuavano a lavorare. Sono i 281 medici e operatori sanitari finiti sotto la lente d'ingrandimento dei carabinieri del Nas durante i controlli su tutto il territorio nazionale. Tra questi anche due professionisti messinesi, un medico e un'infermiera già sospesi dall'Asp. Ulteriori quattro dipendenti,  tra infermieri e operatori assistenziali sono risultati sprovvisti di vaccinazione.

Le verifiche hanno riguardato oltre 1.600 strutture pubbliche e private e circa 4.900 posizioni di medici, odontoiatri, farmacisti, veterinari, infermieri e fisioterapisti. Dei 281 medici scoperti, 126 erano gia' stati sospesi dagli ordini professionali proprio perche' non vaccinati. Il blitz dei Nas non ha riguardato solo il personale sanitario: le verifiche hanno infatti fatto scattare accertamenti anche nei confronti di diverse Asl - in Calabria, Sicilia, Molise e provincia di Bolzano - per non aver preso provvedimenti amministrativi e disciplinari nei confronti del personale che non si era vaccinato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, stretta dei carabinieri sui medici no vax: denunce anche a Messina

MessinaToday è in caricamento