rotate-mobile
Cronaca

Il Natale multimilionario della città di Messina, quali e quanti sono gli eventi più cari

L'amministrazione ha stanziato 800 mila euro per realizzare spettacoli e allestimenti. In testa alle spese il concerto dei Negramaro, per cui Palazzo Zanca ha sborsato oltre 200 mila euro

Un Natale milionario che deve rappresentare la ripartenza dopo la pandemia. Non ha badato a spese l'amministrazione comunale per realizzare il cartellone di eventi in programma per le festività a partire dallo scorso 8 dicembre. Concerti, esibizioni, sfilate e spettacoli per cui Palazzo Zanca ha messo a disposizione 800 mila euro.

Circa 300 mila euro sono stati ricavati grazie al Poc Metro Messina 2014-2020 nell'ambito dei fondi del progetto "Sostegno PMI Card", che in una prima fase prevedeva un percorso di sostegno passivo a favore delle imprese colpite dalla crisi derivante dall’emergenza sanitaria covid e, per le fasi successive, un piano promozionale multilivello e di lungo periodo ai fini di rilancio del territorio. I restanti 500 mila euro, invece, derivano dal bilancio di esercizio 2022, cioè dai fondi strettamente comunali. 

A gravare maggiormente sui conti del bilancio sono i concerti a Piazza Duomo, che raggiugono l'importo di circa 486 mila euro. In vetta quello dei Negramaro, che si esibiranno il prossimo 29 dicembre. Una spesa di quasi 239 mila euro per il gruppo che i messinesi potranno ascoltare gratuitamente a Piazza Duomo. A seguire il Capodanno in piazza per cui il comune di Messina ha impegnato 76 mila euro. Ancora 50 mila e 600 euro per il concerto di Mario Venuti insieme ad altri artisti dello spettcolo “Viene Natale… finalmente vicini”. Destinati ad Alberto Urso 40 mila e 700 euro. Segue ancora il concerto di Taigi per un importo di 29 mila e 700 euro, poi Nate Martin&Sign Gospel che costerà 27 mila e 500 euro e, infine, 23 mila e 100 euro per Mattew Lee

Fra le spese più elevate figura, ancora, l'allestimento del villaggio di Babbo Natale per cui sono stati spesi circa 70 mila e 760 euro. E fra le somme più ingenti figura anche il servizio di supporto specialistico per la gestione della comunicazione e del piano di promozione degli eventi musicali. Un importo di 48 mila e 556 euro a favore della ditta Bios. 

rifefrimenti contabili spese-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Natale multimilionario della città di Messina, quali e quanti sono gli eventi più cari

MessinaToday è in caricamento