menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'Ufficiale Alessio Aliberti

L'Ufficiale Alessio Aliberti

Nave bloccata in Cina, c'è anche il messinese Alessio Aliberti nell'equipaggio ridotto allo stremo

La guerra commerciale con l'Australia ha vietato all'imbarcazione di ripartire, i marittimi non ce la fanno più e confidano nell'intervento del governo nazionale. L'appello del comandante

C'è anche il messinese Alessio Aliberti, Secondo ufficiale di coperta, sulla nave italiana bloccata a largo della Cina dallo scorso giugno. C'è preoccupazione tra i parenti e la compagna Valentina Santonoceto che attendono notizie confortanti sul destino di Alessio e dell'equipaggio, i marittimi sono ridotti allo stremo da quello che si apprende. Notizie che ancora non arrivano. La nave è la Mba Giovanni. Il comandante Giuseppe Pugliese ha rivolto una richiesta d'aiuto attraverso il sito montediprocida.com: "Siamo in 19 e siamo bloccati in Cina all'ancoraggio esterno di Huanghua dal 29 giugno senza nessuna previsione di ormeggio, a bordo abbiamo un carico di carbone caricato in Australia il 12 giugno. A quanto pare la Cina ha bloccato le importazioni di carbone dall'Australia e quindi siamo bloccati qui. Siamo bloccati per tre motivi: "La Cina non permette di fare i cambi di equipaggo causa Covid-19, la Cina ha bloccato le importazioni di carbone dall'Australia (così sembra), non permettono al nostro armatore (Michele Bottiglieri) di spostare la nave in altre nazioni dove si possono effettuare i cambi equipaggio (Filippine, Sud Corea/Honk Kong).". Il comandante ha rivolto l'appello a tutte le Autorità italiane, in testa al premier Giuseppe Conte e al ministro degli Esteri Luigi Di Maio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento