Cronaca

Morte nostromo, ancora sotto sequestro la nave "Elio": chiesto l'incidente probatorio

Continuano le indagini sul tragico incidente di febbraio, costato la vita al 61enne Gaetano Puleo. I consulenti hanno effettuato un nuovo sopralluogo a bordo del traghetto. Si attende l'ok della Procura per l'accertamento delle prove

Resta ancora sotto sequestro il traghetto "Elio" della Caronte & Tourist, a bordo del quale lo scorso febbraio ha perso la vita il nostromo Gaetano Puleo. A quasi tre mesi dall' incidente, continuano le indagini della procura. A coordinare gli accertamenti è il pm Roberto Conte che ha sostituito il collega Enrico Vinci, a capo del fascicolo aperto nelle ore successive alla tragedia.

Su richiesta delle parti, Conte ha autorizzato un sopralluogo sulla nave da parte dei consulenti. Emersi diversi i riscontri che necessitano ulteriori approfondimenti per comprendere cosa è avvenuto davvero quella mattina e chiarire definitivamente la dinamica della morte di Puleo. L'autopsia, effettuata al Policlinico dal medico legale Roberta Sapienza, aveva rilevato lesioni al capo del 61enne compatibili con un forte urto con la cima di ormeggio. Ed è proprio sulla fase che ha preceduto lo stazionamento della nave che la Procura ha acceso i riflettori. Serve ricostruire con esattezza tutte le operazioni effettuate a bordo della "Elio".

Intanto, la famiglia di Puleo, tramite l'avvocato Claudio Calabrò, nei giorni scorsi ha presentato formale richiesta di incidente probatorio.

Risultano attualmente sotto inchiesta il comandante della nave Elio Giuseppe Cama, adesso difeso dall'avvocato Ricevuto, e la società Caronte & Tourist di cui è rappresentante legale Lorenzo Matacena. L'accusa a carico di Cama è di omicidio colposo, per Caronte & Tourist omicidio colposo o lesioni gravi o gravissime commesse con violazione delle norme sulla tutela della salute e sicurezza sul lavoro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte nostromo, ancora sotto sequestro la nave "Elio": chiesto l'incidente probatorio

MessinaToday è in caricamento