Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Nebrodi trasformati in pista abusiva per motocross, fuoristrada e quad: giro di vite delle forze dell'ordine

Il fenomeno mette a rischio flora e fauna dei boschi messinesi. Elevate multe e sequestri da polizia, carabinieri, guardia forestale e Parco dei Nebrodi

Nebrodi trasformati, abusivamente, in una pista per motocross, fuoristrada e quad. Questa l'incivile abitudine che danneggia seriamente flora e fauna dei boschi messinesi a cui le forze dell'ordine hanno risposto con controlli, multe e sequestri. Il fenomeno, già segnalato dall’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste, è stato posto all'attenzione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, intervenuto per salvaguardare luoghi incantevoli come la vetta di Montesoro o i laghi Maulazzo e Biviere, ma anche i tanti escursionisti che con le belle giornate frequentano sentieri e aree attrezzate.

Da qui l'operazione interforze che domenica scorsa ha visto in campo la polizia di Patti, Capo d’Orlando e Sant’Agata di Militello, Tortorici e la sottosezione della polizia stradale di Sant’Agata Militello), arma dei Carabinieri, Corpo Forestale Regionale ed il contributo di “Guardia Parco” dell’ente Parco dei Nebrodi, hanno portato al controllo di 70 veicoli, con 24 contestazioni al Codice della Strada e 7 contestazioni per violazioni amministrative alla normativa ambientale.

Sono state tre le carte di circolazione sospese e nove quelle ritirate per veicoli non conformi all’uso stradale. Inoltre, è stato sottoposto a sequestro un veicolo da cross perché privo di assicurazione e
inidoneo alla circolazione su strada. Nel corso del servizio, inoltre, il dispositivo interforze ha altresì fornito assistenza ad alcuni gruppi di escursionisti in difficoltà lungo sentieri più remoti, scongiurando dunque il verificarsi di episodi spiacevoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nebrodi trasformati in pista abusiva per motocross, fuoristrada e quad: giro di vite delle forze dell'ordine
MessinaToday è in caricamento