Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Caso Nemo Sud, il ministro Speranza chiede una relazione dettagliata sui disagi di malati e famiglie

La nota del direttore generale del ministero alla Salute all'assessorato regionale dopo la richiesta di intervento del Garante per l'Infanzia

Una dettagliata e urgente relazione chiesta all'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza sulla questione Nemo Sud. Arriva dal ministero alla Salute dopo la richieste di intervento del Garante dell'Infanzia Fabio Costantino sceso in campo in prima persona dopo le segnalazioni di alcune mamme che hanno denunciato ritardi nell'assistenza ai propri figli dopo la chiusura del Centro gestito fino a poche settimane fa dalla Fondazione Aurora e il passaggio dell'assistenza al Policlinico di Messina.

“Si richiede di voler inviare alla scrivente Direzione Generale una dettagliata relazione sulla vicenda, ai fini delle valutazioni di competenza”, scrive il direttore generale Andrea Urbani, per conto del ministro Roberto Speranza, nella nota inviata per conoscenza anche al Garante per l'Infanzia nazionale Carla Garlatti.

Una storia controversa quella della convenzione tra la Fondazione e il Policlinico di Messina giunta al capolinea che ha visto mobilitare tanti pazienti e familiari nonchè numerosi esponenti politici e della società civile che temono disagi per i malati e alle loro famiglie. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Nemo Sud, il ministro Speranza chiede una relazione dettagliata sui disagi di malati e famiglie

MessinaToday è in caricamento