Cronaca

Salvata dai medici di Taormina a Palermo, la neonata prematura torna a casa

L'equipe del "Centro cardiologico pediatrico del Mediterraneo" aveva operato al cuore la bimba lo scorso marzo in piena emergenza Covid

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday

Torna a casa in piena salute una neonata prematura operata dall'equipe del "Centro cardiologico pediatrico del Mediterraneo" ospite dell'ospedale "San Vincenzo". È questa l'ennesima storia a lieto fine che vede come protagonista il reparto d'eccellenza taorminese. Questa volta il palcoscenico è stato un ospedale di Palermo. Qui il gruppo di medici, coordinato dal primario, Sasha Agati, ha operato al cuore Ariel che pesava solo 800 grammi ed era affetto da patologia congenita.

L'intervento è avvenuto a marzo, quando cioè era molto difficile la mobilità. Questo, ovviamente, non ha scoraggiato i medici di Taormina che hanno raggiunto, per giuste ragioni, il capoluogo siciliano dove la bimba è stata, appunto, operata d'urgenza trovandosi in terapia intensiva neonatale. Sono passati mesi ed in questi giorni, la neonata, è stata dimessa, appunto, dall’Ospedale "Buccheri La Ferla" di Palermo che è stato teatro di questa bella vicenda. 

“Un grazie particolare va anche all'impegno e professionalità dei medici della terapia intensiva neonatale di questa struttura ospedaliera. Non sono mancati i ringraziamenti dei genitori felici che hanno potuto riabbracciare la propria bimba”. Si legge sulla pagina facebook ufficiale del Ccpm.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvata dai medici di Taormina a Palermo, la neonata prematura torna a casa

MessinaToday è in caricamento