Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Gazzi / Policlinico di Messina

Al Policlinico salvata la vita di un neonato: era giunto da Palermo in asfissia

Il bimbo doveva essere al più presto sottoposto ad ipotermia terapeutica. Il viaggio della speranza in elicottero dal capoluogo all'ospedale di viale Gazzi. Il tempestivo raccordo tra le aziende sanitarie ha evitato la tragedia

Nella notte tra venerdì e sabato una mamma ha dato alla luce un bimbo asfittico alla clinica di Palermo  "Villa Serena".

Ma le condizioni del neonato hanno subito allarmato i medici. Il piccolo, entro sei ore dalla nascita aveva necessità di essere sottoposto a un trattamento di ipotermia terapeutica, altrimenti avrebbe rischiato la morte per asfissia. 

Da qui inizia la disperata ricerca di un ospedale in grado di fornire le cure necessarie al bimbo. Ma a Palermo  nè l'ospedale "Cervello" né il "Civico" erano nelle condizioni di intervenire. Grazie all'efficiente e tempestivo raccordo fra le aziende ospedaliere siciliane e il 118 il neonato è stato, dunque, trasportato al Policlinico di Messina dove è arrivato in elicottero da Boccadifalco in appena 50 minuti di volo. 

I medici del nosocomio messinese sono poi riusciti a salvargli la vita.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Policlinico salvata la vita di un neonato: era giunto da Palermo in asfissia

MessinaToday è in caricamento