rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Cronaca

Ponte, il progetto aggiornato ancora non consegnato alle associazioni: "Il sindaco scenda in strada con noi"

Nel corso della presentazione del corteo del 2 dicembre l'avvocato Notarianni e l'ex vicesindaco Signorino sono tornati sugli aspetti tecnici di contestazione al mega appalto della Stretto di Messina

Non è ancora stata consegnata la relazione di aggiornamento di Eurolink del progetto esecutivo del Ponte sullo Stretto. A dirlo l'avvocato Aurora Notarianni che rappresenta il Wwf al tavolo dei gruppi No Ponte in vista della manifestazione del 2 dicembre a Messina. La Notarianni che in conferenza insieme all'ex vicesindaco Guido Signorino, esponente di Invece del Ponte, è scesa sugli aspetti tecnici del nuovo progetto ha lanciato un appello al sindaco Basile e all'intera amministrazione affinché si uniscano al corteo di sabato prossimo. 

Ribadito nel corso dell'incontro che la costruzione del Ponte è tutt'altro che un'opera green perché causerebbe un disastro ambientale e tecnicamente un azzardo visto che nel mondo il ponte più lungo a campata unica (per il passaggio di treni, tire auto) è di 1400 metri mentre quello dello Stretto dovrebbe raggiungere i 3300 metri. Spiegato che il Ponte non risolverà il problema dell'efficientamento della rete di trasporti interna alle regioni meridionali e di Sicilia e Calabria dove vi sono autostrade e strade in stato pessimo e quasi l'80% della rete ferroviaria è a binario unico e oltre il 40% non è elettrificata. 

Mariella Valbruzzi che ha presentato la manifestazione del 2 dicembre in merito a quanto andato in onda ieri sera durante la trasmissione Report con le opacità del progetto voluto dal governo Meloni ha gridato: "Noi in questi anni tutto quello che è stato detto l'avevamo già affermato ma nessuno ci ha ascoltato". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte, il progetto aggiornato ancora non consegnato alle associazioni: "Il sindaco scenda in strada con noi"

MessinaToday è in caricamento