rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca

"Il Policlinico non può stare senza direttore sanitario", lettera a prefetto e ministro dopo la scadenza di Levita

Paolo Todaro della Gilda Unams chiede l'immediata nomina di un sostituto: "Nelle sue materie di competenza ci sono pareri obbligatori"

Gilda Unams chiede l’immediata nomina di un direttore sanitario al Policlinico dopo la scadenza del mandato di Antonio Levita che non è stato riconfermato.

"Il Policlinico di Messina, dal 19 giugno 2022 è senza direttore sanitario; siamo passati dall’avere un direttore sanitario senza requisiti, al vuoto assoluto, il tutto in violazione di legge, divenuta ormai prassi all’interno dell’Azienda ospedaliera sanitaria", afferma Paolo Todaro della Gilda Unams, uno dei sindacati che ha portato avanti in questi ultimi anni una battaglia contro il direttore Levita accusato più vote di non avere i requisiti per rivestire quell'incarico.

Ora, n una nota inviata al commissario, al rettore, all’assessore alla Salute, nonchè al ministro della salute e al prefetto, Todaro chiarisce che nelle materie di competenza del direttore sanitario, i pareri sono obbligatori, ed in mancanza di essi i provvedimenti assunti dalla direzione risulterebbero viziati per violazione di legge (art. 3, comma 7 del D. Lgs. 502/1992). "Tale violazione - scrive - risulterebbe inoltre aggravata dal fatto che, presso l’AOU G. Martino il direttore della direzione medica di presidio è il direttore sanitario, a cui spettano le funzioni di direzione dei servizi sanitari ai fini organizzativi e igienico-sanitari, ponendosi in una posizione sovraordinata e con più ampie responsabilità rispetto ai dirigenti medici afferenti alla direzione di presidio, e pertanto chiede che venga nominato nell’immediatezza un direttore sanitario al Policlinico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Policlinico non può stare senza direttore sanitario", lettera a prefetto e ministro dopo la scadenza di Levita

MessinaToday è in caricamento