Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Università, la rettrice Spatari nomina Giordano suo vice: è un fedelissimo di Moschella

Si comincia a definire la squadra. Si tratta del professore ordinario di Storia della filosofia del Dipartimento di Civiltà Antiche e moderne

Si comincia a definire la squadra della nuova rettrice Giovanna Spatari. Oggi ha firmato il decreto per una delle cariche più importanti, quella del suo vice. Si tratta del  professore Giuseppe Giordano, ordinario di Storia della filosofia del Dipartimento di Civiltà Antiche e moderne (DICAM), nominato prorettore vicario dell’Università degli Studi di Messina.

Fedelissimo all'ex prorettore vicario Giovanni Moschella, che con la Spatari ha stretto un accordo alla vigilia delle elezioni ritirando la sua candidatura,  Giuseppe Giordano è dal 2018 direttore del Dicam.

È stato cordinatore del Corso di Laurea triennale in Filosofia dell’Ateneo di Messina. Ha fatto parte – in qualità di rappresentante eletto dell’area 11 - del Senato Accademico del proprio Ateneo fino al dicembre 2012. È stato delegato del rettore dell’Università di Messina alla didattica di area umanistica (2013-2018). È inoltre stato eletto presidente della Commissione di Garanzia prevista dall’art. 14 del “Codice dei comportamenti nella comunità universitaria ispirati ad etica pubblica” per il biennio 2016-2018. Ha fatto parte del Collegio dei Docenti del dottorato di ricerca in Metodologie della filosofia sempre dell’Università degli Studi di Messina, presso il quale ha svolto regolari cicli di lezioni e seminari. Dall’a.a. 2013-2014 fino al 2018-2019 è stato membro del Collegio dei docenti del dottorato di ricerca in Filosofia (dottorato regionale con sede amministrativa presso l’Università di Messina). Dal 2020 fa parte del Collegio dei Docenti del dottorato di ricerca in Scienze umanistiche dell’Università di Messina. È da anni docente in diverse “Scuole Estive di Alta Formazione”, promosse dall’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli. Ha svolto anche lezioni nell’ambito della “Scuola di liberalismo”, organizzate annualmente e in sedi diverse dalla Fondazione “L. Einaudi”.

È membro del “Centro Studi di Filosofia della Complessità Edgar Morin” di Messina. È socio ordinario della IV classe (Lettere, Filosofia e Belle Arti) – di cui è vicedirettore (dal febbraio 2019) - della “Accademia Peloritana dei Pericolanti”, di cui è vice-segretario generale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, la rettrice Spatari nomina Giordano suo vice: è un fedelissimo di Moschella
MessinaToday è in caricamento