Cronaca

Assunti 20 nuovi autisti all'Atm, il racconto di chi torna a casa: "Ho realizzato il mio sogno"

Per due dei nuovi operatori di esercizio è un ritorno in città. La testimonianza di Lilly Romano, 36 anni, fino a ieri autista a Padova e il trentaduenne campano Raffaele Limatola che ha chiesto il trasferimento per ricongiungersi alla famiglia

Alla presenza del sindaco Federico Basile, del vicesindaco e assessore alla Mobilità Urbana Salvatore Mondello e del presidente dell’Azienda Trasporti Messina Giuseppe Campagna, 20 nuovi operatori di esercizio hanno sottoscritto ieri pomeriggio il contratto di assunzione a tempo indeterminato con ATM Spa. “Sono sindaco da quasi dodici mesi – ha detto Basile – ma al di là del merito non sono qui per appuntarmi medaglie, ma per me è motivo di orgoglio vedere l’azienda in forte crescita con una flotta di tutto rispetto.

Le nuove assunzioni a tempo indeterminato danno la misura di come un’azienda che era sull’orlo del fallimento oggi assume personale a tempo indeterminato. ATM è stata brava perché è riuscita a implementare i propri servizi. Rivolgo tanti in bocca al lupo ai nuovi assunti che rappresentano una sorta di ricambio generazionale fondamentale per un’azienda che guarda al futuro”. “Siamo di fronte a un cambio radicale della città e voi – ha aggiunto Mondello – siete al centro di questo importante cambiamento quale risorsa fondamentale per la città di Messina che stiamo trasformando”.

Ad accogliere i nuovi assunti il presidente Campagna che nel dare loro il benvenuto nella nuova ATM “un’azienda che ha fatto passi da gigante in appena tre anni – ha evidenziato Campagna – e con le odierne nuove venti assunzioni conta ben 546 dipendenti. Presto ci saranno nuove assunzioni e siamo felici di avere nuovi dipendenti a tempo indeterminato. Siamo un’azienda erogatrice di un servizio pubblico che oggi finalmente funziona e che vi vedrà assoluti protagonisti”, ha concluso il presidente di ATM. Tra i nuovi assunti figurano due autisti che tornano a Messina, grazie ad Atm. Si tratta di Lilly Romano, 36 anni, fino a ieri autista in Veneto a Padova, da dove si è nuovamente trasferita per tornare nella sua città. “Non sto nella pelle – ha affermato la Romano – perchè ho realizzato il mio sogno di tornare nella mia città dopo avere lavorato tanti anni a Padova per un’azienda di trasporto”. Il secondo autista, il più giovane degli assunti, è il trentaduenne campano Raffaele Limatola. Per lui, invece, si tratta di un ricongiungimento familiare. “Prestavo servizio ad ATM Milano, ma qui a Messina ho la moglie e arrivo con entusiasmo. Per me è un giorno da ricordare a lungo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assunti 20 nuovi autisti all'Atm, il racconto di chi torna a casa: "Ho realizzato il mio sogno"
MessinaToday è in caricamento