Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Occupazione suolo, snellite anche nel 2021 le procedure comunali

La giunta De Luca per il secondo anno consecutivo accoglie la proposta del vicepresidente del Consiglio Interdonato. Da lunedì ristoranti e bar potranno far consumare i clienti all'aperto

Foto di repertorio

Da lunedì con il ritorno in Sicilia della zona gialla anche nel Messinese riaprono i ristoranti sia a pranzo che a cena, ma solo all'aperto. La misura era stata introdotta nel nuovo decreto Covid firmato dal presidente Mario Draghi. La riapertura dei ristoranti al chiuso, ma solo a pranzo, avverrà dall'uno giugno. Resta invece sempre consentito il servizio di asporto fino alle 22 e la consegna a domicilio. Possono sedersi al tavolo massimo 4 persone, a meno che non si tratti di conviventi, con una distanza minima di un metro tra i commensali. I bar possono restare aperti fino alle 22 con servizio al tavolo. Si può consumare solo al tavolo e solo all'aperto, anche in caso di pioggia. Anche il pagamento è consigliato all'aperto, ma qualora non fosse possibile il gestore può concedere il pagamento all'interno. 

Sicilia zona gialla

Nel capoluogo - secondo quanto riferito da Sicilia Futura - per il secondo anno consecutivo la Giunta De Luca attua le proposte pervenute dalla vicepresidenza del Consiglio Comunale sullo snellimento dell'iter procedurale di occupazione suolo pubblico, il vicepresidente Nino Interdonato aveva sollecitato la riadozione il 21 aprile. “Questi sono gli strumenti efficaci per rilancia il settore della ristorazione ed il relativo indotto - ha sottolineato l’esponente di Sicilia Futura - e ringrazio l'amministrazione comunale, che su questo tema ha sempre acoltato la mia voce con vivo interesse, nonostante le distanze politiche che ci separano”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupazione suolo, snellite anche nel 2021 le procedure comunali

MessinaToday è in caricamento