Giovedì, 18 Luglio 2024

VIDEO | In centinaia al Duomo per Giulia Cecchettin, le scuole organizzano un minuto di silenzio

Continuano le iniziative per ricordare la giovane laureanda uccisa con numerose coltellate alla testa e al collo, in vista della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza sulle donne

Accoltellata alla testa e al collo e poi gettata da un dirupo nella zona di Piancavallo, in provincia di Pordenone. Sarebbe morta così Giulia Cecchettin, la 22enne laureanda, per il cui omicidio è attualmente indagato l'ex fidanzato Filippo Turetta che si è dato alla fuga subito dopo ed è stato ritrovato in Germania domenica mattina. In tutta Italia e anche in Sicilia e a Messina, intanto, si susseguono le iniziative per ricordare la giovane laureanda ma anche per prendere le distanze dalla violenza contro le donne.

Anche il mondo dell'istruzione intanto, ha deciso di prender parte alle iniziative in memoria di Giulia, ma anche in vista della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza sulle donne, organizzando un minuto di silenzio con particolare attenzione alle scuole secondarie di secondo grado. Su invito del Ministro dell’Istruzione e del merito Giuseppe Valditara, la campanella degli istituti di Messina e della sua provincia suonerà alle 11 di martedì 21 novembre e l'attività didattica si fermerà per un minuto. 

Domenica sera, intanto, a Piazza Duomo centianaia di messinesi hanno aderito alla "veglia ruomorosa" organizzata dal movimento "Non una di Meno" che ha ricevuto il supporto anche di altre associazioni della città. 

Manifestazione Giulia Ceccherin

Immagine dal web 

Video popolari

MessinaToday è in caricamento