rotate-mobile
Domenica, 3 Marzo 2024
Cronaca Gioiosa Marea

Omicidio-suicidio a Gioiosa Marea, la tragedia a causa della gelosia

Emergono nuovi dettagli sulla tragedia che questa mattina ha sconvolto il piccolo comune tirrenico. Sotto stretto riserbo le indagini della Procura di Patti

Avrebbe agito per gelosia Tindaro Mollica Nardo, l'uomo che questa mattina ha ucciso la moglie per poi togliersi la vita nel suo appartamento di Gioiosa Marea. Questo il movente che trapela dalle indagini coordinate dal procuratore capo di Patti Angelo Cavallo. Inquirenti a lavoro per ricostruire l'esatta dinamica della tragedia che ha scosso la comunità del piccolo paese tirrenico. Il corpo di Maria Bonino Buttò è stato ritrovato dai carabinieri in una pozza di sangue probabilmente in seguito ad accoltellamento. Il 65enne, pensionato della guardia di finanza, si sarebbe invece tolto la vita con un colpo di pistola. A dare l'allarme i vicini. La coppia aveva due figlie.

Nessuno, stando alle testimonianze di vicini e conoscenti, si sarebbe aspettato un gesto simile. Mollica Nardo era stato visto ieri sera mentre passeggiava tranquillamente sul lungomare come spesso faceva. "Un paese senza parole alla luce del tragico evento verificatori in una faglia semplice e tranquilla - dichiara l'assessore Teodoro La Monica - La comunità non riesce a darsi pace e nessuno trova motivazione per simile evento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio-suicidio a Gioiosa Marea, la tragedia a causa della gelosia

MessinaToday è in caricamento