Cronaca

Investiti da acqua calda, ustionati due capiturno della Raffineria di Milazzo

Incidente sul lavoro per gli operai che saranno trasferiti al Centro di Palermo. L'Ugl ha espresso solidarietà

La Raffineria di Milazzo

La notizia è stata resa nota dall'Ugl. Due dipendenti della Raffineria, si tratta di capiturno, ustionati in un incidente sul lavoro alla Raffineria di Milazzo. La causa una manichetta di acqua calda che ha ceduto investendo gli operai.   

Le reazioni dei sindacati

“L’Ugl di Messina esprime la propria solidarietà ai due capiturno rimasti coinvolti in un incidente questa mattina all’interno della Raffineria di Milazzo - dichiarano il segretario provinciale di Ugl Messina, Tonino Sciotto, e il segretario reggente Federazione chimici, Maurizio Petrella - i due, secondo le prime ricostruzioni, stavano assistendo alla bonifica di una pompa di carico quando la manichetta utilizzata per gli interventi ha ceduto per cause incerte e il getto d’acqua bollente li ha colpiti. Per fortuna – concludono i segretari – non sono in pericolo di vita e sono tranquilli (l’ustione non supera il 40%), ma saranno trasferiti ugualmente presso il Centro ustioni di Palermo per ulteriori accertamenti, in quanto a Catania non c’è posto. Nel frattempo si trovano all’ospedale di Milazzo in attesa del tampone”.

Sulla vicenda intervengono anche le segreterie provinciali di Filctem Cgil Femca Cisl Uiltec Uil. "Il fatto che sia avvenuto in un impianto dove i livelli di salvaguardia e tutela sono già alti, e che le procedure di emergenza siano state prontamente attivate, dimostra inequivocabilmente che il continuo richiamo alla sicurezza non è mai né retorico e né scontato. Attendono pertanto che gli organi preposti completino il loro lavoro, ma da subito chiedono a Ram un apposito confronto di merito. Augurano ai 2 operai una rapida guarigione, ed esprimono tutta la loro vicinanza ai familiari".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investiti da acqua calda, ustionati due capiturno della Raffineria di Milazzo

MessinaToday è in caricamento