rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Cronaca

L'operaio morto schiacciato da una betoniera: 3 indagati

Il 47enne favarese Giuseppe Agliata è finito in un dirupo mentre eseguiva delle opere di messa in sicurezza del territorio nel Messinese: sotto accusa il proprietario dell'impresa, anch'egli di Favara; il direttore dei lavori e il responsabile del procedimento. L'autopsia conferma la morte per schiacciamento

Tre indagati per la morte di Giuseppe Agliata, l'operaio favarese di 47 anni rimasto schiacciato sotto la betoniera dopo avere perso il controllo del mezzo. L'incidente è avvenuto martedì a Ucria, in provincia di Messina, dove l'operaio stava lavorando in un cantiere alle dipendenze di una ditta che stava eseguendo delle opere di messa in sicurezza del territorio per conto della protezione civile.

Il pubblico ministero della procura di Patti, Antonietta Ardizzone, ha iscritto nel registro degli indagati il titolare dell'impresa - favarese come la vittima - che si era aggiudicata i lavori di spianamento e sistemazione del tratto di strada, il direttore dei lavori e il responsabile del procedimento.

Il medico legale Giovanni Andò, che ieri pomeriggio ha eseguito l'autopsia, ha confermato che la morte è avvenuta per schiacciamento. Il legale dei familiari della vittima, l'avvocato Giuseppe Barba, ha nominato il medico legale Paolo Procaccianti. La procura ha dato, inoltre, incarico a un ingegnere di ricostruire la dinamica dell'incidente.

Sia il legale dei familiari di Agliata che i difensori dei tre indagati (gli avvocati Tommaso Caldarone e Salvatore Pennica) hanno nominato anche alcuni tecnici che parteciperanno alle operazioni finalizzate alla ricostruzione della dinamica dei fatti. 

Fonte: Agrigentonotizie.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'operaio morto schiacciato da una betoniera: 3 indagati

MessinaToday è in caricamento