Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Operaio morto cadendo da una impalcatura, eseguita l'autopsia sul corpo di Lorenzo Petrolo

Aperto un fascicolo sul decesso dell'uomo di 54 anni che ha perso la vita mentre lavorava in un cantiere di San Fratello

Stava lavorando in un cantiere a San Fratello, nel Messinese, quando, per cause al vaglio degli inquirenti, sarebbe caduto dall'impalcatura su cui si trovava ed è morto. È stata eseguita nel pomeriggio all'obitorio dell'ospedale Papardo l'autopsia sul corpo di Lorenzo Petrolo, l'operaio 56enne originario di Frazzanò, che lo scorso 19 aprile ha perso la vita sul luogo di lavoro. L'esame autoptico è stato svolto dal medico legale Cristina Mondello incaricato dal sostituto procuratore del tribunale di Patti Alessandra Lia che ha aperto un fascicolo sul caso per stabilire con certezza cosa è avvenuto a Petrolo.

Al vaglio degli inquirenti la ricostruzione degli ultimi attimi di vita dell'operaio. In particolare si dovrà capire se si sia trattato di una caduta accidentale o di un malore improvviso. Intanto nel registro degli indagati è stata iscritta la ditta per cui era impiegato l'uomo, la NS costruzioni di Sant'Agata di Militello, difesa dai legali dello studio Riolo. 

Dopo l'autopsia, la cui relazione sarà depositata agli atti entro sessanta giorni, la salma sarà restituita ai familiari. L'uomo viveva a San Fratello con la moglie e le due figlie. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operaio morto cadendo da una impalcatura, eseguita l'autopsia sul corpo di Lorenzo Petrolo
MessinaToday è in caricamento