Ce l'ha fatta l'uomo che avevano dato per morto, è stato operato al Policlinico

La prognosi resta riservata ma l'intervento chirurgico è riuscito e il settantenne di Pace è in sensi. La paradossale vicenda su cui si è aperta l'indagine

E' stato operato al Policlinico di Messina l'uomo che ieri è stato protagonista di una vicenda paradossale: era stato dichiarato morto dai primi soccorritori giunti nella sua casa di Pace ma quando è arrivato il medico legale si è accorto che era ancora vivo ed ha chiamato di nuovo l'ambulanza.

Il settantenne è stato dunque portato prima all'ospedale Papardo e poi trasferito al Policlinico dove è stato sottoposto ad intervento chirurgico. La prognosi è ancora riservata ma l'uomo è vigile e il decorso lascia ben sperare.

Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri. Per il decesso dell'uomo infatti era stata già allertata la Procura e si tenta di ricostruire la dinamica per capire cosa si è inceppato nei soccorsi.

La salma era già stata consegnata ai familiari perchè la morte "certificata” dal medico del 118.  Secondo alcune indiscrezioni, sarebbe stata la scrupolosità del maresciallo dei carabinieri, intervenuto sul posto, a scongiurare il peggio, perchè ha voluto la presenza del medico legale dell'Asp.

Ed è stato il dottore Filippo Filipigni che lo ha trovato ancora riverso a terra in bagno con la faccia verso il muro e le gambe violacee. Quando ha sollevato il suo braccio destro per verificare lo stato di rigidità, ha percepito qualcosa che non lo convinceva. Una sorta di resistenza attiva. Si è abbassato a sentire respiro e il polso carotideo. E qui la sorpresa che ha lasciato tutti attoniti: l'uomo era ancora vivo. Hanno chiamato di nuovo l'ambulanza e il magistrato per comunicare che l'uomo non era morto così come comunicato inizialmente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il settantenne è stato subito rianimato, mentre si trovava ancora a casa. Quando è tornata l'ambulanza era in sensi e al medico ha anche detto anche il suo nome e cognome. Poi la corsa in ospedale e l'intevento effettuato in nottata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Far west sui Colli Sanrizzo, insulti e schiaffi tra due famiglie nell'area attrezzata di Musolino

  • Cade da cavallo e sbatte la testa, 18enne in gravissime condizioni

  • Rientro in classe, la pediatra Caputo: “Con queste regole si rischia il caos”

  • Rissa tra ragazzine a Villa Dante, due ferite: quattro pattuglie dei vigili per calmare gli animi

  • Ucciso a Los Angeles il regista Serraino, “Un amore spropositato per Messina che non gli ha mai tributato nulla”

  • La nuova Maserati Corse parla messinese, nel team di progettazione due ex studenti UniMe

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento