Cronaca Ganzirri / Località Case Sperone

Salva donna in gravidanza con tumore al rene, in buone condizioni anche il bambino

Eseguito all'ospedale Papardo un intervento di chirurgia urologica oncologica in una giovane di 33 anni vicina al parto

E’ stato eseguito nei giorni scorsi presso l'Azienda Ospedaliera Papardo un intervento di chirurgia urologica oncologica in una giovane donna di 33 anni in 12esima settimana di gravidanza. La complessità dell’operazione derivava dalla presenza di un tumore renale. Con un'equipe multidisciplinare si è reso possibile l'intervento garantendo la sopravvivenza della giovane donna e del bambino. Come affermato dal dottore Giuseppe Picone, anestesista responsabile dell'intervento: “per il tipo di problematica del caso in questione si è optato per l'anestesia blended o anestesia integrata, ovvero una particolare tecnica anestesiologica in cui all'anestesia generale viene associata anche l'anestesia loco-regionale, in particolar modo quella epidurale, in modo da ridurre il dosaggio dei farmaci deprimenti il sistema nervoso centrale e potenzialmente dannosi per la formazione del feto; inoltre minimizza l'impatto emodinamico anch'esso potenzialmente dannoso per il flusso placentare e con l'epidurale si ha il controllo dell'analgesia post operatoria consentendo di non usare i comuni analgesici per via sistemica anch'essi potenzialmente dannosi per l'esistenza e lo sviluppo del feto”.

L'intervento di asportazione del rene compromesso dal tumore è stato eseguito dal dottore Francesco Mastroeni, direttore della Struttura Complessa di Urologia, dal dottore Alessandro Gali e dal dottore Giuseppe Ciccarello. La paziente e il feto hanno eseguito un regolare controllo da parte dell'equipe ostetrica diretta dal dottore Caudullo che hanno confermato la vitalità e lo stato di buona salute del feto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salva donna in gravidanza con tumore al rene, in buone condizioni anche il bambino

MessinaToday è in caricamento