Cronaca Naso

Dissesto idrogeologico, nuove opere di consolidamento a Naso e San Marco d'Alunzio

Aggiudicate le gare nei due centri martoriati da frane e smottamenti

Naso

La lunga attesa è finita a Naso e San Marco D'Alunzio cominciano le opere di consolidamento per contrastare il dissesto idrogeologico. Aggiudicate le gare nei due centri nebroidei,  i cui territori sono da tempo martoriati da frane e smottamenti di una certa entità. 

Gli uffici di piazza Ignazio Florio, diretti da Maurizio Croce, hanno finanziato gli interventi e portato celermente avanti tutte le procedure culminate nella consegna dei lavori. A Naso la Coge srl di Montagnareale si occuperà del consolidamento di contrada Maina, area nella quale nel febbraio del 2012 si aprì una voragine davanti alle case. Da allora un tratto della strada comunale Livari, in prossimità dell'innesto con la statale 116 Randazzo-Capo d'Orlando, è inutilizzabile sia per il transito veicolare che per quello pedonale. 

Si ridarà stabilità anche ai quartieri Catorelli e Santissima Annunziata, a San Marco D'Alunzio, con l'intervento della Tecnosystem di Potenza, che dopo essersi ufficialmente aggiudicata la gara per un importo di 980 mila euro provvederà ad arrestare, attraverso la realizzazione di paratie, muri e gabbioni metallici, i processi di erosione e gli scivolamenti del terreno che minacciano una serie di fabbricati. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dissesto idrogeologico, nuove opere di consolidamento a Naso e San Marco d'Alunzio

MessinaToday è in caricamento