Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Movida e alcolici, sarà modificata l'ordinanza sindacale

Riunione nel pomeriggio a Palazzo Zanca tra l'assessore Musolino e le associazioni di categoria. Si va verso l'allungamento dell'orario di apertura e il mantenimento di vendita e consumo all'interno dei locali. Resta il pugno duro sull'asporto

Sarà modificata l'ordinanza sindacale sulla vendita di alcolici e gli orari dei locali. E' quanto si è appreso al termine della riunione che nel pomeriggio l'assessore al Commercio Dafne Musolino ha avuto con tutti i rappresentanti delle associazioni di categoria, presenti anche i vertici della Camera di Commercio. Nella notte tra sabato e domenica i titolari si erano presentati in protesta anche a Palazzo Zanca. 

Titolari di locali in protesta a Palazzo Zanca 

L'ordinanza che sarà ritoccata prevede oggi il divieto di apertura oltre l'1,30 e lo stop alla vendita di bevande alcoliche dopo le 20 e da asporto. L'asporto continuerà a essere vietato mentre all'interno dei locali la vendita continuerà a essere consentita come la consegna a domicilio. L'apertura dei locali sarà prolungata fino alle 2 mentre se in strada saranno fermate persone con bevande alcoliche la responsabilità, in virtù, delle consegne a domicilio e di vendita e consumo all'interno degli esercizi non sarà del titolare. La Musolino ha avuto già l'assenso dal sindaco De Luca alle modifiche e prima dell'approvazione saranno concertate con il prefetto Maria Carmela Librizzi le nuove disposizioni. "E' stato un confronto anche acceso ma rispettoso delle parti - ha affermato l'assessore - ho chiarito come premessa fondamentale che il fenomeno della violenza e del mancato rispetto delle regole della movida c'è, abbiamo creato un fronte unico per giungere a una sintesi dei provvedimenti che andremo ad assumere".  

A 12 anni beve fino a star male

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida e alcolici, sarà modificata l'ordinanza sindacale

MessinaToday è in caricamento