Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Messina Zona Rossa, De Luca verso una ordinanza ponte: “Assurdo riaprire tutto”

Il sindaco valuta una ripresa graduale da giovedì prossimo sia per le scuole che per le attività produttive. E precisa: “Posso firmare fino a  mercoledì, a mezzanotte poi diventano esecutive le dimissioni”

“Io farei una ordinanza ponte, prorogherei la chiusura di zona super rossa fino a mercoledì. Nel frattempo tutti ci si prepara alla riapertura da giovedì, ma non radicale, con gradualità. Sia per quanto riguarda le scuole, sia per le attività produttive”.

E’ l’ipotesi a cui lavora il sindaco di Messina Cateno De Luca, che durante una diretta facebook stamani è tornato sui temi caldi dell’emergenza sanitaria in città.

L’ipotesi ancora al vaglio nasce dalla consapevolezza di un andamento “ancora ballerino” per quanto riguarda i contagi in città ma soprattutto dalla preoccupazione per la disponibilità di posti letto, non solo quelli Covid, quasi azzerata così come anticipato ieri dall’assessore Dafne Musolino. "Non ha senso - ha detto il sindaco - riaprire tutto immediatamente. Io non mi chiamo Nello Musumeci che una volta vuole una cosa e un giorno un'altra. La situazione è ancora di emergenza 'grazie' alle criticità dell'Asp”.

De Luca, sulla possibilità di firmare ordinanze anche nella posizione di sindaco dimissionario, non ha dubbi: “Posso firmare fino a  mercoledì, a mezzanotte poi diventano esecutive le dimissioni”.

Durante la diretta il sindaco ha anche sollecitato il consiglio comunale a collaborare per l’approvazione del bilancio. “Il bilancio è stato approvato in giunta il 20 dicembre, - ha precisato - trasmesso al consiglio comunale che mi auguro mantenga l’impegno di approvarlo entro il 31 gennaio così potremo avviare una serie di misure a sostegno della popolazione legate all’emergenza, a partire dai parcheggi Ztl gratuiti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messina Zona Rossa, De Luca verso una ordinanza ponte: “Assurdo riaprire tutto”

MessinaToday è in caricamento