Cronaca

Comitati pari opportunità degli Ordini degli avvocati di Sicilia, la messinese Miasi responsabile delle relazioni esterne

L'elezione a Gela dove si è proceduto con il rinnovo delle cariche rappresentative con la elezione di Rosy Musciarelli a presidente

Messina entra nella rete regionale dei Cpo degli avvocati.

Oggi a Gela si è svolta una seduta della Rete Regionale dei Cpo, Comitati pari opportunità degli Ordini degli avvocati di Sicilia. 

Alla presenza dei presidenti di tutti i Cpo degli avvocati di Sicilia  si è proceduto con il rinnovo delle cariche rappresentative, con la elezione di Rosy Musciarelli, presidente del Cpo di Gela alla carica di presidente delle Rete Regionale. 

Le due vice presidenze sono state affidate alle avvocate Simona Pitino, del Cpo di Ragusa, e Provvidenza Di Lisi, del Cpo di Termini Imerese. 

Alla carica di responsabile delle relazioni esterne è stata eletta Cettina Miasi, presidente Cpo di Messina, ed infine la segreteria è stata assegnata a Rossana di Stefano, presidente del Cpo di Caltagirone.

Il compito dei Comitati, all’interno degli Ordini degli Avvocati, è quello di promuovere la parità nell’accesso, formazione e qualificazione professionale e di lavorare per prevenire e rimuovere comportamenti discriminatori legati al genere o altra forma di discriminazione tra gli iscritti agli albi forensi.

La realtà dei Comitati pari opportunità è ormai consolidata nei vari Consigli degli Ordini degli avvocati anche se la loro obbligatorietà è stata introdotta solo con la nuova legge professionale nel dicembre 2012.

A livello regionale tutti i Cpo dei fori siciliani si sono riuniti in una Rete Regionale dei Cpo di Sicilia, fondata nell’ottobre del 2015.

I soci fondatori furono i Cpo di Gela, Caltanissetta, Enna e Siracusa.  Oggi la Rete Regionale è una realtà solida e consolidata con la adesione di tutti Comitati degli Ordini forensi di Sicilia, ad esclusione del foro di Catania, che aveva indetto le sue prime elezione a marzo del 2020 ma bloccate, poi, a causa della pandemia e quindi non ancora costituito.

La Rete Regionale si è sempre occupata di approfondire tutte quelle tematiche legate alla difficoltà di accesso al mondo dell’avvocatura delle donne e al divario fra i redditi fra avvocati uomini e avvocate donne, con uno sguardo sempre attento alle realtà che ci circonda.

Diverse sono state le iniziative, in ultimo un corso Regionale di alta Formazione per avvocate e avvocati in Diritto Antidiscriminatorio realizzato di concerto dalla Consigliera Regionale di Parità della Regione Siciliana Margherita Ferro, con la finalità di preparare e formare la classe forense rispetto ai principi e alle norme antidiscriminatorie in diversi ambiti di riferimento.

Il nuovo direttivo si dice pronto ed entusiasta nel proseguire il lavoro svolto con nuove iniziative ed attività volte alla sensibilizzazione e alla formazione su tutte le tematiche relative alle pari opportunità e ai principi di non discriminazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comitati pari opportunità degli Ordini degli avvocati di Sicilia, la messinese Miasi responsabile delle relazioni esterne

MessinaToday è in caricamento