L'ospedale di Lipari non ha un'area Covid, attesa in ambulanza: è in Terapia intensiva al Policlinico

L'ultimo caso questa mattina di un paziente positivo che dev'essere curato in un nosocomio con reparto specializzato e non a casa. Si trova adesso in Rianimazione al nosocomio universitario

L'ospedale di Lipari (Foto di repertorio)

La circolare regionale è arrivata questa mattina per chiarire gli ultimi casi. A Lipari, infatti, l'ospedale non ha un'area Covid per i pazienti e dunque come devono comportarsi i soccorritori è contenuto nella nota dell'assessorato regionale alla Salute. Il paziente ha dovuto attendere in ambulanza dopo essere stato prelevato a casa dal personale del 118 secondo il protocollo. L'ambulanza dopo la partenza dell'elisoccorso è stata sanificata. Il nosocomio dell'isola sconta anche questo. In tarda mattinata il contagiato è stato trasferito in elisoccorso all'ospedale di Barcellona Pozzo di Gotto che ha un reparto riservato ai malati di coronavirus. Il paziente era il più grave dei 16 positivi in totale a Lipari. Negli ultimi giorni gli ultimi duecento test rapidi effettuati (il sindaco Marco Giorgianni ha seguito i controlli sanitari) avevano evidenziato un solo caso positivo andato ad aggiungersi ai quindici già accertati. A metà ottobre a Lipari era stato effettuato uno screening generale volontario per la prevenzione da Covid-19.

Secondo quanto si è appreso nel pomeriggio per la gravità delle condizioni è stato necessario il ricovero in Terapia Intensiva al Policlinico universitario di Messina. 

Coronavirus, screening volontario a Lipari 

Articolo aggiornato alle 16,15 // Novità su condizioni cliniche del paziente

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donne contro le donne, esplode il caso delle vignette "scandalose" di Lelio Bonaccorso

  • Covid, è morto il sindacalista Santino Paladino

  • Stroncato da un malore mentre consegna la frutta a un cliente, muore il titolare di una azienda

  • Messa della vigilia di Natale alle 20, cenoni e tombolate con parenti "ristretti": prime anticipazioni sul Dpcm delle feste

  • Coronavirus, due i casi a Messina con la sindrome di Kawasaki

  • Su Viviana e Gioele indagini per altri due mesi, Daniele Mondello: "Orribile non poter ancora dar loro sepoltura"

Torna su
MessinaToday è in caricamento