Sanità a Lipari, fumata bianca dopo l'incontro con Razza: “Presto i bandi per le nuove assunzioni”

Soddisfatta l'assessore alla Sanità Tiziana De Luca: “Messo nero su bianco la tempistica degli interventi. Accettata anche la proposta di rimodulare i fondi destinati al progetto Trinacria per i pazienti oncologici”

Fumata bianca agli incontri per la sanità a Lipari che si svolgono da due giorni nella sede dell’assessorato regionale alla Salute, a Palermo. A confermare la svolta, l'assessore al Sanità e alla cultura del Comune eoliano, Tiziana De Luca: “Siamo davvero soddisfatti - spiega l'assessore - Dopo le polemiche dei mesi scorsi, arrivano finalmente buone notizie dalla Regione e dall'amministrazione comunale di Lipari. Determinante è stato mettere nero su bianco la tempistica sia per l'avvio dei bandi per le assunzioni a tempo indeterminato sia per i bandi che riguardano i soccorritori nelle isole minori e la dotazione di posti di terapia intensiva”.

Ma c'è di più: “E' stata accettata anche la proposta di rimodulare i fondi destinati al progetto Trinacria per i pazienti oncologici - continua De Luca - affinchè possano fare terapia a Lipari senza dover subire spostamenti in altre città. Tutto questo è stato possibile grazie al grande lavoro di squadra dell'amministrazione comunale, del consiglio comunale e del Comitato che oggi era presente insieme all'Aspi, l'associazione nazionale per le piccole isole”.

Nei giorni scorsi il sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, era stato particolarmente critico sui precedenti tavoli tecnici manifestando tutta la propria delusione. “Dire insoddisfatto è poco - aveva detto - ho trovato questa conferenza in alcuni tratti anche mortificante, mi aspetto delle risposte perchè quelle ricevute non le ho trovate adeguate”.

Oggi i nodi sembrano essersi sciolti. L’assessore Ruggero Razza ha ricevuto gli amministratori comunali dell’arcipelago ed alcuni delegati del Comitato civico locale per fare il punto sulle misure adottate o in fase di completamento. In una nota l'assessorato regionale ricorda anche le misure già prese: “Va ricordato che ad oggi - dopo il sopralluogo dell’assessore dello scorso 1 settembre - sono stati già immessi in servizio al ‘Civile’, un nefrologo e cinque infermieri; inoltre proseguono le convocazioni dei professionisti che hanno dato la loro disponibilità al trasferimento a Lipari. In particolare si tratta di: cardiologi, ginecologi, medici di patologia clinica e medici di pronto soccorso. E’ significativo, poi, l’appello raccolto da circa 30 specializzandi disponibili a prestare servizio, contribuendo così ad assicurare una maggiore assistenza alla popolazione. Intanto va avanti anche lo scorrimento delle graduatorie a tempo determinato degli infermieri. Nel corso dell’incontro di oggi, è stato confermato il reclutamento di altro personale mediante un bando di concorso a tempo indeterminato che verrà deliberato tra una settimana e pubblicato – così prevede la legge – successivamente.

Sul fronte dell’emergenza urgenza, dopo l’invio – alcune settimane fa - della seconda ambulanza sull’isola, è stata definita l’opportunità di un bando per autisti soccorritori (entro il 31 dicembre di quest’anno) da destinare al servizio; così come è stato confermato un elicottero dedicato. Inoltre si sta procedendo all’attivazione della Unità semplice di lungodegenza dell’ospedale, mentre è confermata la disponibilità dell’Asp di Messina di dotare il nosocomio di due posti di terapia semi-intensiva. L’assessore Razza, ascoltando le proposte di amministratori e delegati dei comitati civici, si è pure detto favorevole sull’opportunità di rimodulare il ‘Progetto Trinacria’ (che è dedicato alle isole minori) in ambiti oncologici per il trasporto di farmaci chemioterapici, anche mediante il coinvolgimento dell’ospedale di Taormina. Infine, è stata disposta una ricognizione sulla fattibilità di una cardiologia h.24 per garantire un’assistenza più capillare alla cittadinanza dell’arcipelago.

Durante l’incontro odierno si è discusso altresì dell’opportunità di ricorrere alla sperimentazione gestionale per l’Ospedale Civile di Lipari, un’esperienza che si sta consumando anche in altre realtà sanitarie siciliane. Razza ha quindi proposto di aggiornarsi ciclicamente per constare lo stato di avanzamento del crono-programma.

Quello di oggi è il terzo incontro negli ultimi dieci giorni riservato alle necessità delle isole Eolie: giovedì scorso, infatti si è anche riunito il tavolo tecnico con i rappresentati di tutti gli arcipelaghi, dove si è discusso anche della recente campagna attiva sulla popolazione residente per la ricerca del Coronavirus mediante tamponi rapidi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Atm, dipendenti in malattia pedinati da un detective privato

  • Tensione alla Mazzini Gallo, genitori si fiondano dalla dirigente pretendendo il certificato medico di un bimbo

  • Trovato morto il sub disperso a Maregrosso, il cadavere recuperato dalla Capitaneria di Porto

  • Famiglia in isolamento da settimane per il padre positivo al Covid: "Lasceremo casa se i ritardi proseguiranno"

  • I Pooh e il concerto non previsto in cartellone, Torre Faro "svegliata" a notte fonda per l'evento musicale dell'anno

  • Respirava grazie a una presa d'aria collegata alla terrazza, le ultime ore da latitante di Giovanni De Luca

Torna su
MessinaToday è in caricamento