rotate-mobile
Cronaca Centro / Viale Europa

Il parcheggio sul viale Europa preoccupa la Uil: "Le ambulanze rischiano di rimanere imbottigliate nel traffico"

Il sindacato interviene sull'area di interscambio in costruzione di fronte l'ospedale Piemonte. Chiesti correttivi all'amministrazione comunale e aree di sosta gratuite per il personale sanitario

Continuano a far discutere i parcheggi d'interscambio. Quello in fase di costruzione sul viale Europa, di fronte l'ospedale Piemonte, secondo la Uil potrebbe portare disagi alla viabilità e in particolar modo alle ambulanze del 118 che ogni giorno entrano ed escono dal pronto soccorso. Da qui la richiesta di correttivi e di un incontro urgente nella nota che il segretario generale Livio Andronico ha inviato all'amministrazione comunale.

"Se non ci saranno modifiche alla circolazione - spiega Andronico -  le ambulanze che usciranno per attività di soccorso (emergenza/urgenza) o trasporto verso altri presidi ospedalieri specie per patologie tempo dipendenti, subiranno importanti ritardi, in quanto la percorrenza di quel tratto di strada risulterà caratterizzato da una capacità di contenimento inferiore alla densità dei veicoli in transito (effetto imbuto), comportando forte rallentamento del traffico veicolare. Infatti, non vorremmo immaginare cosa potrebbe accadere per tutti quei pazienti che rivolgendosi al pronto soccorso dell’ospedale Piemonte, al verificarsi dell’evento acuto, si trovino di fronte a file interminabili, che comprometterebbero il fattore tempo che è essenziale in quanto rappresenta l’unico elemento determinante per la qualità e l’esito delle cure, in presenza di condizioni ad elevato rischio di mortalità".

Secondo la Uil il parcheggio "penalizza oltre misura, anche la mobilità urbana anziché migliorarla, subordinando la circolazione dei veicoli e come se non bastasse sembrerebbe violare anche la regolamentazione della circolazione nei centri abitati. Inoltre, l’impossibilità di parcheggiare nell’attuale tratto stradale transennato per inizio lavori, sta creando notevolissimi disagi, che continuano ad essere ignorati dagli organi preposti".

Poi la richiesta in favore di chi lavora all'interno della struttura sanitaria. "I dipendenti hanno bisogno di aiuto reale e concreto, non è possibile né pagare un parcheggio, né dover partire da casa alcune ore prima quando bisogna effettuare il turno in ospedale, o affidarsi alla buona sorte. Auspichiamo una collaborazione tra Comune e azienda ospedaliera IRCCS, per far sì che i dipendenti possano usufruire gratuitamente, cosi come avviene in altre Regioni, degli spazi delimitati da strisce blu".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il parcheggio sul viale Europa preoccupa la Uil: "Le ambulanze rischiano di rimanere imbottigliate nel traffico"

MessinaToday è in caricamento