rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Covid, in Sicilia altri 2.798 casi: 778 a Messina

Negli ultimi 7 giorni positivi ancora in aumento, calano però i malati gravi. Poco meno di 20 mila i tamponi processati, tasso di positività del 14%. Secondo il report settimanale i contagi fanno registrare un +16%, ma si è registrato il 30% in meno di nuovi ingressi in terapia intensiva.

Aumentano i positivi in Sicilia per la seconda settimana consecutiva, ma diminuiscono le persone in terapia intensiva. Sono questi i dati che emergono dal consueto report settimanale riferito ai giorni dal 14 al 20 marzo. Secondo il bollettino di oggi invece sono 2.798 i nuovi casi Covid individuati nelle ultime 24 ore in Sicila su 19.625 tamponi processati, per un tasso di positività del 14%. Come ogni bollettino del lunedì sono dati che vanno presi con le pinze. 

Le persone ricoverate nei reparti non gravi sono 922 (+44 rispetto a ieri), mentre in area critica - dove sono stati registrati 5 nuovi ingressi - si trovano 59 pazienti (-1). I guariti sono 2.049, mentre gli attuali positivi sarebbero (il condizionale è d'obbligo) 238.489 (+1.627). Sono otto i decessi registrati, 4 relativi agli ultimi tre giorni e gli altri riferiti a giorni antecedenti all'11 marzo. 

Questi i casi per provincia: Palermo 960; Catania 248; Messina 778; Siracusa 200; Agrigento 396; Ragusa 278; Trapani 487; Caltanissetta 171; Enna 166. Il totale fa 3.684 perché - precisa la Regione - ci sono 886 casi relativi a giorni precedenti, che sono stati "caricati" nelle province, anche se non si specifica in quali. 

Covid, il report settimanale

"Nella settimana appena conclusa - scrivono in una nota diffusa dall'ufficio Statistica del Comune di Palermo - si è registrato un nuovo aumento del numero dei nuovi positivi, che la settimana scorsa erano tornati a crescere dopo quattro settimane. Negli ospedali sono aumentati i ricoveri ordinari, ma sono diminuite le persone in terapia intensiva e anche i nuovi ingressi in area critica. Nel dettaglio:

  • Nella settimana appena conclusa i nuovi positivi in Sicilia sono 48.851, il 16,0% in più rispetto alla settimana precedente. E' cresciuto anche il rapporto  fra tamponi positivi e tamponi effettuati, passato dal 18,9% al 20,9%.
  • Il numero degli attuali positivi è aumentato del 3,8%, passando da 228.192 a 236.862, 8.670 in più rispetto alla settimana precedente.
  • Le persone in isolamento domiciliare sono 235.924, 8.627 in più rispetto alla settimana precedente.
  • I ricoverati sono 938, di cui 60 in terapia intensiva (dato aggiornato a domenica 20 marzo). Rispetto alla settimana precedente sono aumentati di 43 unità (i ricoverati in terapia intensiva sono invece diminuiti di 6 unità). Nella settimana appena conclusa si sono registrati 27 nuovi ingressi in terapia intensiva (il 28,9% in meno rispetto ai 38 della settimana precedente).
  • Il numero dei guariti (659.048) è cresciuto di 40.167 unità rispetto alla settimana precedente. La percentuale dei guariti sul totale positivi è pari al 72,8% (72,2% domenica scorsa).
  • Il numero di persone decedute segnalato nella settimana è pari a 123 (3 in più rispetto alla settimana precedente). Complessivamente le persone decedute sono 9.860, e il tasso di letalità (deceduti/totale positivi) è pari all'1,1% (come la settimana scorsa).
  • I ricoverati complessivamente rappresentano lo 0,4% degli attuali positivi (i ricoverati in terapia intensiva meno dello 0,1%).
  • Rispetto alla corrispondente settimana di un anno fa, i nuovi positivi sono passati da 5.032 a 48.851 (+870,8%), i ricoverati da 876 a 938 (+7,1%), i ricoverati in terapia intensiva da 125 a 60 (-52,0%), i nuovi ingressi in terapia intensiva da 57 a 27 (-52,6%), i decessi da 86 a 123 (+43,0%).

La situazione nel resto d'Italia

L'ultimo report del ministero della salute registra 32.573 nuovi casi e 119 morti. Il tasso di positività scende al 14,9%. Lieve calo delle terapie intensive (-4), aumentano i ricoveri ordinari (+298). Continua la risalita di contagi da Covid in Italia, anche se concentrata maggiormente solo in alcune aree del Paese. Incidenza più alta in 8 regioni del Centro-Sud, meglio il Nord. Da oggi l'Italia sarà comunque praticamente tutta in zona bianca, eccetto la Sardegna. Secondo Agenas, l'occupazione delle terapie intensive, a livello giornaliero, è stabile al 5% in Italia, a fronte del 37% raggiunto esattamente un anno fa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, in Sicilia altri 2.798 casi: 778 a Messina

MessinaToday è in caricamento