Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Pagliara, veicoli dismessi e rifiuti inquinanti raccolti abusivamente in un terreno: scatta il sequestro

Il deposito ha riversato sostanze nocive nel sottosuolo. Le indagini sono scattate nel 2015 quando la polizia ha scoperto decine di auto, parti meccaniche e pneumatici in un'area di 2000 metri quadri

Aveva trasformato un terreno di Pagliara in un vero e proprio cimitero delle auto. Rottami, pneumatici e altri rifiuti speciali sono stati conservati per anni senza alcun permesso, tanto da inquinare l'ambiente circostante. Gli uomini della polizia giudiziaria sono quindi intervenuti stamani sequestrando l'area posta in contada Piana.

La vicenda nasce nel 2015. Durante un controllo amministrativo della polizia stradale sono stati trovati numerosi veicoli, targati e non, motori e parti di essi, pneumatici e varie parti di carrozzerie.

Da lì sono iniziate le indagini coordinate dalla locale Procura della Repubblica, che hanno permesso di accertare la totale assenza delle necessarie autorizzazioni alla demolizione o alla gestione dei rifiuti, oltre che un progetto mai autorizzato di raccolta e messa in sicurezza dei rifiuti speciali pericolosi. Nel 2016, un ulteriore controllo ha permesso di appurare la parziale rimozione di alcuni rottami senza però effettuare una bonifica dei luoghi continuando a riversare sostanze inquinanti nel sottosuolo. E da quest’ultimo controllo sarebbe ulteriormente emersa la sussistenza degli elementi integranti fattispecie di reato previste dal codice dell’ambiente.

Una precedente condanna del titolare dell’azienda per la medesima fattispecie emessa dal tribunale di Messina nel 2011 e la necessità di impedire il protrarsi dell’attività criminosa ai fini della salvaguardia dell’ambiente, hanno quindi consentito al gip di disporre il sequestro preventivo dell'area. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagliara, veicoli dismessi e rifiuti inquinanti raccolti abusivamente in un terreno: scatta il sequestro

MessinaToday è in caricamento