rotate-mobile
Cronaca

Tragedia senza fine per la famiglia Mollica Nardo, dopo la morte di Paolo deceduta anche la sorella

A darne notizia il fratello Giuseppe che nelle ultime ore aveva inoltrato un messaggio per ringraziare tutti coloro che lo avevano aiutato per le ricerche del 42enne di cui si erano perse le tracce il 10 gennaio scorso

Una tragedia senza fine si abbatte sulla famiglia Mollica Nardo. Dopo Paolo, ritrovato morto ieri a Contesse, è deceduta stamani anche la sorella Maria Grazia. A darne notizia il fratello Giuseppe che nelle ultime ore aveva inoltrato un messaggio per ringraziare tutti coloro che lo aveva aiutato per le ricerche del 42enne di cui si erano perse le tracce il 10 gennaio scorso.

"Purtroppo anche mia sorella è morta oggi dopo una lunga malattia intorno alle ore 7 è deceduta ed è andata a raggiungere Paolo, questo si aggiunge al dolore della nostra famiglia, chiunque volesse partecipare le esequie si terranno domani pomeriggio alle 15 nella chiesa di San Nicolò sul viale San Martino. Addio cara sorella ci riuniremo presto", ha scritto sul suo profilo facebook.

Una atroce coincidenza che rende ancora più drammatica la vicenda di questa famiglia di Contesse a cui si è stretta tutta la città.

Intanto si aggiungono ulteriori elementi sulla morte di Paolo Mollica Nardo. L'uomo era scomparso da quasi due settimane ma da ma dai primi rilievi la morte risale solo a pochi giorni prima del ritrovamento del cadavere avvenuto ieri pomeriggio nel rione Contesse, fra la massicciata della ferrovia e la spiaggia.

La prima ispezione sul corpo trovato rannicchiato sulla vegetazione, sotto il muraglione della ferrovia, lascia aperte ancora tutte le ipotesi. E quella di un gesto volontario è forse la più improbabile, perché difficilmente chi si lancia per morire sceglie un altezza di appena due metri. Solo l’autopsia potrà comunque aiutare a chiarire la natura della morte, se è stata traumatica o spontanea, a cui è seguita poi la caduta. Non si esclude nulla, dal malore all’eventuale spinta o impatto con lo spostamento d'aria di un treno.

Le indagini sono state affidate alla Polizia che dovrà ricostruire dunque anche i giorni precedenti al decesso di Paolo Mollica Nardo. Capire dove e con chi è stato. Il pubblico ministero Annamaria Arena affiderà nelle prossime ore l’incarico per l’esame autoptico al medico legale Giovanni Andò che ha svolto i primi accertamenti.

Una vicenda che ha commosso la città. Tanti i volontari che hanno dato disponibilità per le ricerche quando il fratello ha lanciato il primo appello sui social. E proprio una squadra di volontari della guardia agroforestale italiana di Barcellona, insieme a poliziotti e agenti della municipale, hanno ritrovato ieri il corpo di Paolo Mollica Nardo. A tutti loro va anche il ringraziamento del fratello Giuseppe che ha voluto mandare un messaggio per manifestare la propria gratitudine “in questo momento di profondo sconforto e dolore" a chi si è attivato per aiutarlo a ritrovare Paolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia senza fine per la famiglia Mollica Nardo, dopo la morte di Paolo deceduta anche la sorella

MessinaToday è in caricamento