Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Messina si prepara a dire addio ai gratta e sosta, arriva il parcheggio smart: ecco come funzionerà

Entro la fine di dicembre i dispositivi con i sensori saranno disposti in circa 5700 parcheggi dove si potrà pagare lo stallo e sapere in anticipo dove poter lasciare il mezzo. Al via questa mattina sulla via dei Mille la collocazione dei primi dispositivi che entreranno in funzione a partire dalle prime settimane dell'anno nuovo

La città di Messina si prepara a dire addio ai gratta e sosta. La "rivoluzione" dei parcheggi intelligenti, infatti, è cominciata questa mattina sulla via dei Mille dove è stata avviata la collocazione dei primi sensori di parcheggio che consentiranno, una volta ultimata la loro disposizione, di sapere, tramite app, quali e quanti stalli sono disponibili e, precisamente, in quale box poter lasciare l'auto. Si tratta in totale di 5.700 sensori, che saranno distribuiti entro la fine di dicembre in tuttte le zone dei parcheggi blu del centro, compresi il Viale Europa, la Tommaso Cannizzaro, la Cesare Battisti e via La Farina. 

Il sensore di prossimità rileva la fascia metallica della vettura quando viene parcheggiata e, automaticamente, comunica alla stazione base che lo stallo è occupato così che il cittadino, tramite app, potrà vedere il numero di posti liberi (indicati con una freccia verde) e quello dei varchi occupati (in rosso). Una svolta, questa, che consentirà a tutti gli automobilisti di controllare, già prima di partire da casa, se ci sono parcheggi disponibili vicino alla meta che deve raggiungere prenotando in tempo il parcheggio. 

Riduzione del tempo di transito per cercare un posto, ma anche netta diminuzione dell'inquinamento delle auto. L'obiettivo, infatti, è proprio quello di rendere più fluido il traffico lungo le vie centrali. Inoltre i parcometri, installati in prossimità delle aree di sosta, saranno adibiti anche a dispositivi di prelievo contanti e pagamento di utenze. Ad aver già sperimentato il sistema di "sosta intelligente" diverse città italiane. 

Quando sarà terminata l'installazione dei sensori e messo in funzione il sistema di parcheggio smart, l'applicazione che gestirà la sosta sarà la "K-City", omonima all'azienda che ha realizzato i dispositivi, insieme alla Explorer Informatica, mentre successivamente il sistema sarà integrato all'applicazione già esistente dell'Atm. 

WhatsApp Image 2023-11-14 at 13.11.12

"Proseguiamo con convinzione e determinazione verso una vera e propria rivoluzione della viabilità cittadina, che renderà Messina sempre più europea. La creazione di  isole pedonali, la realizzazione di parcheggi, l’ampliamento e la messa in sicurezza della piste ciclabili, il sistema di smart parking sono tessere dello stesso mosaico, frutto di un’unica strategia e di una visione complessiva di città. Messina sarà sempre più protagonista e sono certo che anche chi oggi critica si ricrederà e apprezzerà quanto stiamo facendo", ha dichiarato il sindaco Basile.

"Andiamo avanti con la programmazione e la progettualità intrapresa, per una mobilità sostenibile che migliori la qualità della vita dei cittadini", ha affermato il vicesindaco ed assessore alla mobilità Salvatore Mondello.

"Sin dalla nascita di Atm spa abbiamo deciso di investire sull’innovazione tecnologica per migliorare la qualità del servizio pubblico locale e offrire benefici concreti ai cittadini. Il progetto di smart parking va ad aggiungersi a quello già avviato dell’Info Mobilità e a quello in corso di realizzazione delle nuove pensiline smart", ha commentato il presidente di Atm Giuseppe Campagna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messina si prepara a dire addio ai gratta e sosta, arriva il parcheggio smart: ecco come funzionerà
MessinaToday è in caricamento