Parchi e ville, l'associazione Radice: non è una città per bambini, si va in trasferta per giocare

Disposta la riapertura dopo l'emergenza Covid ma sono poche e male attrezzate le strutture di intrattenimento e di divertimento per famiglie. L'appello di Morabito

Creare spazi gioco e aree attrezzate per garantire, gratuitamente, zone appropriate per i più piccoli. E’ l’appello all’amministrazione comunale dell’associazione Radice che segnalano una insufficienza di spazi pubblici adatti ai bambini.

“Da alcuni giorni è stata disposta l’apertura di parchi e ville con annessi giochi, luoghi di intrattenimento e di divertimento per famiglie e soprattutto bambini – scrive il presidente Fabio Morabito - Partendo da questo assunto, l’associazione Radici registra però l’insufficienza di spazi pubblici e parchi attrezzati per bambini. Molte famiglie,  con l’avvento della bella stagione e confortati anche dalla situazione nettamente migliorata per quel che concerne la questione Covid, sono soliti recarsi a Villa Dante, piuttosto che a Villa Mazzini o Villa Sabin per intrattenere i bambini ma, e la situazione è piuttosto evidente, le aree sono poco attrezzate oltre ad essere insufficienti. Innanzitutto ogni Villaggio dovrebbe avere un area attrezzata per i bambini in maniera tale da non costringere i genitori a munirsi di auto per raggiungere le ville centrali e poi anche per queste ultime, in attesa di bandi e affidamenti privati, vanno potenziati con arredo urbano e soprattutto giochi gratuiti per i bambini. Ci sono molte famiglie – conclude Morabito - che addirittura devono recarsi nella vicina Villafranca per poter garantire il gioco gratuito ai propri figli”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei giorni  scorsi era stato il presidente del terzo quartiere Lino Cucè a chiede rapidi interventi dell'amministrazione comunale per una delle poche aree attrezzate di Messina, Villa Dante segnalando degrado e carenti misure di sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brigata Aosta nello sconforto per la morte del militare, indagini a tutto campo a Capo d'Orlando

  • Cade da cavallo e sbatte la testa, 18enne in gravissime condizioni

  • Rissa tra ragazzine a Villa Dante, due ferite: quattro pattuglie dei vigili per calmare gli animi

  • La nuova Maserati Corse parla messinese, nel team di progettazione due ex studenti UniMe

  • Ucciso a Los Angeles il regista Serraino, “Un amore spropositato per Messina che non gli ha mai tributato nulla”

  • Tragedia sfiorata in via Jaci, soccorso un uomo che ha tentato il suicidio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento