Parco giochi inclusivo, al via il progetto per Villa Dante

Il piano nell’ambito del bando del dipartimento regionale Politiche Sociali. Così le attrezzature previste con il cofinanziamento del Comune

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday

Su proposta dell’assessore al Verde Pubblico e Decoro Urbano Massimiliano Minutoli, la Giunta municipale ha approvato il progetto per la realizzazione di un parco giochi inclusivi all’interno di villa Dante contiguo all’area ludica già esistente attrezzata per bambini normodotati, nell’ambito del bando del dipartimento regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali relativo al finanziamento per la creazione di aree ludiche inclusive. Il progetto, con l’impegno dell’Amministrazione comunale a cofinanziare la spesa con un importo di 7 mila 750 euro, prevede l’installazione di un’altalena con seggiolino inclusivo orsetto, seggiolino piano e seduta nido; un gioco a molla; un albero rotante; una casetta gioco; un minilabirinto; ed una pavimentazione in gomma antitrauma con accesso facilitato.

Strano ma web, con la moto in municipio: sindaco star sui social

“Piena sinergia tra gli assessorati all’Arredo Urbano ed alle Politiche Sociali – ha sottolineato l’assessore Minutoli – relativamente alla realizzazione di un parco inclusivo, come previsto dalla circolare e dal bando a cui il Comune di Messina ha partecipato. È un’opportunità che l’Amministrazione non poteva lasciarsi sfuggire; è stato quindi identificato uno spazio che sarà opportunamente allestito e preparato con i dovuti accorgimenti. Individuata villa Dante perché è un polmone verde in centro città con le condizioni per potere abbattere le barriere architettoniche ed è raggiungibile anche con mezzi pubblici ausiliari per i portatori di handicap. Si continua così a concretizzare interventi migliorativi degli spazi a verde all’interno del territorio cittadino di cui Messina ha bisogno. Riteniamo che la partecipazione al bando sia proficua ed auspichiamo di ottenere il finanziamento per la sua realizzazione in tempi brevi. Qualora non fosse possibile realizzare un parco inclusivo con risorse provenienti da questo finanziamento, l’Amministrazione comunale procederà comunque ad integrare i giochi presenti con altri inclusivi come già fatto in passato per la villa Mazzini dov’è presente un’altalena per bambini diversamente abili”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento