rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

Parco Magnolia, al via la procedura per affidarlo ad Arismé insieme al Parco di Camaro Sant'Antonio

Dopo l'incontro alla Regione dovranno essere preparati tutti i documenti per destinare il bene alla partecipata comunale che, con l'arrivo delle somme, concluderà i lavori

Si sblocca la vicenda legata al Parco Magnolia, il progetto che, insieme ai ruderi dell'ex Villa De Gregorio, avrebbe dovuto rivalutare il Ficus magnoloides, il secondo esemplare per importanza in Sicilia dopo quella che si trova allʼinterno dellʼOrto Botanico di Palermo. Gli interventi per la realizzazione del parco saranno definitivamente affidati ad Arismé, la partecipata del comune fortemente interessata ad acquisire il bene e a completare i lavori fermi al palo da undici anni. 

"Dopo l'incontro di martedì con l'assessore regionale alle infrastrutture Aricò è stato deciso di dover individuare un solo soggetto per completare tutti gli interventi", ha spiegato a MessinaToday Giovanni Rovito, presidente dell'Iacp. "Come istituto stiamo formulando una nota affinché il dipartimento regionale possa comprendere la situazione per passare la competenza ad Arismé", ha spiegato Rovito. 

In gioco anche le sorti del parco di Camaro S. Antonio che, insieme al Parco Magnolia, saranno destinati alla partecipata comunale di Messina. "La regione riceverà un carteggio con lo stato dell'arte a oggi dei due parchi - ha concluso Rovito - La finalità comune è certamente quella di dare la possibilità alla città di fruire di questi beni". 

Dopo l'ufficializzazione del passaggio di competenza ad Arismé, dunque, l'ente riceverà i fondi per poter rimettere a bando i lavori. E, si spera, porre anche la parola fine alla vicenda. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Magnolia, al via la procedura per affidarlo ad Arismé insieme al Parco di Camaro Sant'Antonio

MessinaToday è in caricamento