Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

La storica Villa Faro venduta dall'Inps, D'Uva: “Buona notizia la cessione ad una società con finalità sociali”

Il deputato soddisfatto per l'esito della cessione dell'area a Capo Peloro. “Sono pienamente soddisfatto del modo in cui l’Ente adotta politiche territoriali proficue anche per la città e per i cittadini”

“La notizia della cessione da parte dell’Inps della storica Villa Faro di Messina per 1,6 milioni ad una società che svolge prevalentemente attività sociale attraverso servizi terapeutici e socioriabilitativi in assistenza residenziale è l’ennesima conferma della buona amministrazione che l’Ente sta conducendo sul territorio".

Così il deputato questore Francesco D'Uva, parlamentare messinese del MoVimento 5 Stelle sulla vendita della storica colonia estiva nella riserva naturale di Capo Peloro, con accesso diretto alla spiaggia, piscina e quasi ventimila metri quadrati con area verde e campi sportivi, venduta a una srl con finalità sociali, per 1 milione e 624 mila euro.

Si tratta della Kennedy di Saponara, società che gestisce una comunità terapeutica assistita con funzioni terapeutico-?riabilitative per soggetti affetti da disabilità mentali. La Cta fa parte dei presidi dell'area residenziale del Dipartimento di Salute Mentale della Asp di Messina.

"Dopo aver avviato l’iter per il trasferimento dei locali nella sede storica della Galleria Inps – ha detto D’Uva - a seguito anche di personali interlocuzioni avute col direttore Marcello Mastrojeni riguardanti proprio il tema del recupero di immobili storici nel centro cittadino, l’Inps dismette un edificio non più utilizzato e ne consente il recupero anche per fini socialmente utili. Sono pienamente soddisfatto del modo in cui l’Ente adotta politiche territoriali proficue anche per la città e per i cittadini”.

A presentare offerte per l'area, articolato in più corpi di fabbrica, disposti a padiglioni isolati, era stata anche la Città metropolitana di Messina e una società di riferimento dell’imprenditore Vinciullo.

Il bene era già stato messo all’asta a giugno del 2020, e nessuno si era fatto avanti per acquistarlo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La storica Villa Faro venduta dall'Inps, D'Uva: “Buona notizia la cessione ad una società con finalità sociali”

MessinaToday è in caricamento