menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accoltella il marito dopo mesi di maltrattamenti e vessazioni, arrestata

La vittima viveva da tempo in uno stato di tensione e paura per i comportamenti della donna. I carabinieri hanno evitato il peggio

Ha accoltellato il marito al braccio dopo una lite e mesi di maltrattamenti e vessazioni a cui i carabinieri hanno posto fine. E' accaduto a Patti lo scorso 11 gennaio, in manette una 53enne, già nota alle forze dell'ordine, arrestada in flagranza dai militari dell'Arma intervenuti nell'appartamento dopo una segnalazione. 

Giunti sul posto, i carabinieri hanno riscontrato la presenza della donna e del marito, il quale era provato e dolorante e presentava tracce di sangue sul corpo e sugli indumenti. L’uomo, prima di essere trasportato in ambulanza  all’ospedale “Barone Romeo” di Patti, riceveva le prime cure da parte del personale del 118 intervenuto, avendo riportato una ferita da taglio all’avambraccio destro per la quale sono risultati necessari diversi punti di sutura.

Nell’appartamento, i carabinieri hanno rilevato la presenza di tracce ematiche sul pavimento dell’ingresso, della cucina e del bagno, procedendo al sequestro di un coltello da cucina, di grandi dimensioni, verosimilmente individuata come arma del delitto consegnata dalla donna mentre, alla loro presenza, continuava ad inveire verbalmente nei confronti del marito.

La scena del crimine è stata ispezionata da militari specializzati  del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Patti che, nel corso del sopralluogo, hanno eseguito rilievi planimetrici e fotografici, per poi procedere al repertamento ed al sequestro di campioni ematici e delle ulteriori tracce presenti sulla scena. Gli accertamenti condotti hanno permesso ai militari dell’Arma di raccogliere elementi a riscontro della reiterata condotta vessatoria tenuta, nel tempo, dalla donna nei confronti del marito, mediante maltrattamenti, sottomissione e aggressioni fisiche e pertanto la hanno arrestata in flagranza di reato per maltrattamenti contro familiari e conviventi e lesioni personali aggravate.

La donna su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stata sottoposta agli arresti domiciliari, in un luogo diverso dalla propria abitazione. All’esito dell’udienza, su richiesta della locale Procura il giudice ha convalidato l’arresto operato dai carabinieri e sottoposto la donna alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Nascere e crescere con i libri": kit libri ai nuovi nati nel 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento