Cronaca

Forte boato a Messina fa pensare al terremoto, ma era solo una bomba fatta brillare dagli artificieri

L'operazione è avvenuta intorno alle 12 nello specchio d'acqua antistante la zona falcata. Tante le telefonate a protezione civile e forze dell'ordine. Esplosione rilevata anche dai sismografi dell'Ingv

Un boato e poi il tremore di mobili e vetrate ha fatto credere ai messinesi di trovarsi di fronte a un terremoto. Ma all'origine si è poi scoperto esserci un'operazione della Marina Militare effettuata in mare aperto.

Intorno alle 12, gli artificieri hanno infatti fatto brillare una bomba in mare aperto, nei pressi della zona falcata.

Il boato è stato avvertito da migliaia di messinesi. In molti hanno contattato la protezione civile e le forze dell'ordine per avere più notizie, molti dirigenti scolastici hanno fatto evacuare gli alunni. 

L'attività è stata comunque registrata dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. I sismografi hanno rilevato un'espolosione sullo Stretto di Messina assimilabile a una scossa di magnitudo 2.0. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forte boato a Messina fa pensare al terremoto, ma era solo una bomba fatta brillare dagli artificieri

MessinaToday è in caricamento