rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Cronaca

Periferie e rigenerazione, Fondazione Comunità di Messina tra i sei vincitori del Premio Impatto

Ha realizzato la valutazione del progetto Capacity, nato per promuovere processi di rigenerazione urbana nella parte sud est della città di Messina e creare nuove opportunità in ambito abitativo, lavorativo e sociale

Sostenibili per vocazione e ora anche per valutazione. Sono stati svelati ieri, al termine della prima giornata de 'Il Salone della Csr e dell’Innovazione sociale', i sei vincitori del primo Premio Impatto. L’iniziativa è nata in occasione del decimo anniversario del Salone per premiare le organizzazioni capaci di misurare e valutare l’impatto ambientale e sociale generato da progetti che contribuiscono concretamente allo sviluppo sostenibile. I vincitori sono tre organizzazioni non profit: Ail (Associazione Italiana contro le leucemie), Fondazione Comunità di Messina e Fondazione Banco Alimentare, e tre imprese profit: Jointly, Lendlease e Conceria Nuvolari.

Sono stati selezionati tra 89 candidati che hanno presentato progetti di sostenibilità realizzati tra il 2019 e il 2021 nel nostro Paese, o anche al di fuori dei confini ma con ricadute nazionali. I componenti della giuria sono rappresentanti del Gruppo promotore e del Comitato scientifico del Salone della Csr e dell’innovazione sociale ed esperti esterni: Marco Frey, Giorgio Fiorentini, Francesca Ricciardi, Federico Mento, Cristiana Rogate, Rossella Sobrero.

"Il Premio Impatto è nato per dare concretezza alla narrativa sulla sostenibilità che è spesso dichiarata ma poco dimostrata – commenta Giorgio Fiorentini, professore di Management delle imprese sociali all’Università Bocconi e membro della giuria del Premio -. La valutazione di KPI's di impatto è un modo per rendere la trasparenza ambientale, sociale e di governance "spiegabile" in modo diretto e comprensibile alle persone. Quanto più saremo capaci di spiegare l'impatto in quantità e qualità delle nostre scelte di impresa sociale profit e non profit, tanto più daremo valore aggiunto a quanto dichiarato".

 La Fondazione di Comunità di Messina ha realizzato la valutazione del progetto Capacity, nato per promuovere processi di rigenerazione urbana nella parte sud est della città di Messina e creare nuove opportunità in ambito abitativo, lavorativo e sociale.

E’ il programma di riqualificazione delle periferie fortemente degradate di Messina,  di assoluto rilievo per l’impatto socio-ambientale che va determinando. Dopo le prime sperimentazioni avviate in pool con la Fondazione Con il Sud, con Fondazione Cariplo e con Caritas Italiana, la Fondazione di Comunità di Messina ha co-progettato con il Comune di Messina il vasto programma, Capacity, sostenuto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nell’ambito del Programma Nazionale per la Riqualificazione e Sicurezza delle Periferie Urbane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Periferie e rigenerazione, Fondazione Comunità di Messina tra i sei vincitori del Premio Impatto

MessinaToday è in caricamento