Coronavirus, dal 118 gestite oltre 20mila richieste: "Ma la città si è dimenticata di noi"

Il 2 giugno dedicato a medici e infermieri, ma non agli operatori che lavorano sulle ambulanze. La nota di disappunto: "Abbiamo affrontato l'emergenza anche noi, ma non siamo stati neanche menzionati"

Insieme a medici e infermieri sono stati il simbolo dell'emergenza coronavirus, ma lo scorso 2 giugno, durante la cerimonia per la festa della Repubblica dedicata proprio a chi lavora in ospedale, nessuno si è ricordato degli operatori del 118.

Una dimenticanza che ha rammaricato Domenico Runci, direttore delle centrale operativa del 118 di Messina. "In piazza Unione Europea c'erano i sanitari di Policlinico, Asp, Papardo e i volontari. A loro sono andati i ringraziamenti delle autorità presenti e dei cittadini messinesi. Ma anche il nostro personale delle centrale operativa, i medici di Emergenza Sanitaria, gli anestesisti-rianimatori dell'elisoccorso, gli autisti, gli infermieri e le squadre Seus, hanno affrontato la pandemia correndo ogni rischio per assistere i pazienti Covid a domicilio o trasportandoli in ospedale. Eppure nessuno di noi è stato invitato e neanche menzionato in quest'importante ricorrenza".

L'impegno del personale 118 è stato notevole. In città, dall'inizio dell'emergenza coronavirus, la centrale operativa ha gestito oltre 20mila richieste, raccogliendo 24 ore su 24 le paure e le sofferenze dei messinesi. Un'attività gestita tra carenze d'organico e mezzi all'avanguardia come le barelle di biocontenimento. E proprio ieri il personale del 118 è stato impegnato in due esercitazioni negli ospedali Policlinico e Papardo ed una terza verrà organizzata al Cutroni Zodda di Barcellona Pozzo di Gotto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La centrale operativa di Messina, in tutte le sue componenti - conclude Runci - ringrazia tutto il personale 118 che ha affrontato con professionalità e coraggio Il Covid19".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo ricovero per coronavirus al Policlinico, una cinquantenne in arrivo da Patti: due impiegati in isolamento

  • Brigata Aosta nello sconforto per la morte del militare, indagini a tutto campo a Capo d'Orlando

  • Nonno positivo al Covid, tre alunni della "Catalfamo" in quarantena

  • Roccalumera piange Angelica, sconfitta dal tumore a soli 18 anni

  • Viviana e Gioele, lo sconforto dell'avvocato Venuti: “Non sapremo mai come è morto il bambino”

  • Si tuffano in mare a Milazzo nonostante la burrasca, ragazzi in balìa delle onde: un disperso tra i soccorritori

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento