rotate-mobile
Lunedì, 8 Agosto 2022
Cronaca

Piano di riequilibrio, la Corte dei Conti allunga i tempi

Il documento, rielaborato più volte nel corso degli anni, verrà nuovamente sottoposto all'attenzione della commissione ministeriale

Piano di riequilibrio rispedito a Roma e tempi che inevitabilmente si allungano. Semaforo giallo dalla Corte dei Conti sul documento che dovrà tornare sotto la lente d'ingrandimento della commissione del ministero degli Interni. Cosi l'organo di controllo ha risposto al sindaco Federico Basile che quasi dieci giorni fa era stato ascoltato dai magistrati contabili su sua richiesta precisa per cercare di accelerare i tempi per mandare in consiglio comunale l'importante atto.

Ma così non sarà. Anche alla luce dell'ultima rimodulazione voluta a marzo scorso dal commissario straordinario Leonardo Santoro. Dopo l'esame in Aula, previsto entro il 29 luglio, le carte torneranno appunto a Roma con tempistiche tutt'altro che certe. Una decisione che non potrà non far rivedere i piani alla stessa giunta Basile.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano di riequilibrio, la Corte dei Conti allunga i tempi

MessinaToday è in caricamento